By Published On: 10 Aprile 2020Categories: Lettere

Lettere – M5S e PD lo sposalizio è avvenuto anche sul territorio Lodigiano

Più che forza di opposizione propositiva,  la definirei forza di opposizione da confusi bastian contrari. 

Ben noto che l’alchimia giallorossa romana ha preso piede anche sui territori. Il PD che si trascina dietro tutti i rami della sinistra lodigiana delle liste civiche e M5S sempre più uniti nelle idee, un fidanzamento oramai ufficializzato anche a Lodi, testimoniato da uscite sulla stampa in maniera congiunta, poggiate su un filo sottile sottile sul quale camminare insieme, mano nella mano, stando attenti a non calpestarsi e a non cadere perché ci si farebbe tanto, troppo male. Ma dove è finita tutta la loro diversità? Il loro accusarsi a vicenda? Il loro dichiarare che solo a Roma avrebbero collaborato per salvare il paese post scelte Salviniane mentre sui territori avrebbero continuato ad essere contrapposti? 

Unione del tutto discutibile che li porta insieme a criticare chi, a differenza loro, sta lavorando in maniera seria e costante a favore dei cittadini.

Fa piacere che il Consigliere M5S Casiraghi porti proposte che, potranno essere valutate successivamente con la destinazione delle risorse che verranno individuate dall’analisi del bilancio preventivo e dalle risorse che verranno liberate dall’approvazione dell’avanzo libero del bilancio consultivo 2019. 

Pero’ mi preme evidenziare che per istituire un fondo ad hoc, come suggerito per l’acquisto dei farmaci per persone in difficoltà economica, sia necessario approvare il bilancio preventivo. 

Trovo strana la richiesta di Casiraghi, a meno che il Consigliere non soffra di bipolarismo visto che, proprio lo stesso in commissione capigruppo sosteneva la necessità di spostare l’approvazione del bilancio preventivo 2020 alla fine di maggio, stessa posizione del resto del PD e della sinistra varia lodigiana. 

La necessita’ di visibilita’ che traspare dai pentastellati è talmente variopinta che li porta a deragliare ogni qualvolta aprano la bocca. Ricordo a Casiraghi che le mascherine distribuite gratuitamente ai cittadini di Lodi, sono state in parte gentilmente donate dalla Cina e in parte distribuite grazie a Regione Lombardia e le stesse, sono destinate anche a tutte le persone che hanno difficoltà di acquisto nelle farmacie. Quindi ancora una volta se i cittadini possono beneficiare di concretezza, non è certo grazie ai Consiglieri pentastellati o democratici di Lodi che in questi giorni si preoccupano tanto di gettare fango sull’amministrazione comunale e su realtà come quella che può essere l’Azienda Farmacie Comunali, che lavorano in prima linea a contatto con la cittadinanza, in maniera seria, meritevole e dedita! 

Rimboccatevi le maniche gentili Consiglieri di opposizione e piuttosto che scatenare le vostre dita per finire sui giornali, portate aiuto ai concittadini bisognosi. 

Eleonora Ferri – Consigliere Comunale Lega Salvini Premier – Comune di Lodi 

Lodinotizie in
collaborazione con: