Lodi. Rotatorie vie Zalli e Piermarini: progetto di fattibilità

Lodi Notizie

Lodi – La Giunta Comunale ha dato il via all’approvazione dei progetti preliminari delle opere pubbliche finanziate da Regione nell’ambito del Piano Lombardia, tra questi lo studio di fattibilità per la realizzazione di una nuova rotatoria all’intersezione tra le vie Zalli e Piermarini, affidato alla Errevia S.r.l. di Trezzano sul Naviglio (MI).

“Presentiamo oggi le linee guida di un intervento, contemplato anche dal Piano Urbano della Mobilità, che realizzeremo per risolvere le problematiche legate all’incerta definizione della disciplina di circolazione e di sosta, all’utilizzo improprio di alcune aree ed alle carenti connessioni ciclabili e pedonali – dichiara il Sindaco Sara Casanova –. Una risposta molto attesa a un bisogno di maggior sicurezza segnalatoci dai cittadini che possiamo finalmente assicurare grazie ai contributi che Regione Lombardia ha destinato al Comune di Lodi per investimenti nella ripresa. Una dotazione eccezionale del valore di 4,5 milioni di euro che “scaricheremo a terra” già da quest’anno, avviando importanti opere di manutenzione straordinaria di strade e parcheggi e per il miglioramento della viabilità”.

La spesa stimata per la realizzazione della nuova rotatoria in prossimità dell’imbocco del sottopasso in località Bassiana ammonta a 270.000 euro. L’infrastruttura sarà caratterizzata da una corona giratoria di 8,5 metri di larghezza e da un’isola centrale a verde di 13 metri di diametro, parzialmente sormontabile.

I bracci di ingresso e uscita dalla rotatoria saranno ridefiniti, in modo tale da determinare la giusta flessione delle corsie ed evitare che i veicoli possano sostare nelle immediate vicinanze. Particolare attenzione è stata rivolta ai collegamenti ciclabili e pedonali, grazie ad una rivisitazione dei percorsi e ad un incremento degli spazi ad essi dedicati. Le corsie ciclabili monodirezionali, seguendo lo schema dei tracciati esistenti, sono state collocate sui lati esterni della carreggiata ed affiancate dai percorsi pedonali, in modo tale da consentire una facile fruizione da parte degli utenti ed un agevole collegamento con via Piermarini, viale Rimembranze e viale Italia.

“Il sottopasso manterrà la sua vocazione ciclopedonale, sottolineata da un’adeguata segnaletica orizzontale che contribuirà a evidenziare le corsie dedicate a pedoni e biciclette – proseguono gli assessori ai Lavori pubblici Claudia Rizzi e alla Mobilità Alberto Tarchini – Il progetto prevede inoltre una complessiva revisione della collocazione degli spazi di sosta, anche se la consistenza numerica degli stalli regolari non subirà variazioni”.

Si procederà infine all’adeguamento della rete di smaltimento delle acque meteoriche, il cui deflusso rappresenta allo stato attuale una problematica rilevante, e l’asfaltatura del tratto di Via Zalli compreso tra Via Don Minzoni e Via Piermarini.

“L’infrastruttura – concludono gli assessori – consentirà l’adeguata regolamentazione dei flussi di traffico in un contesto residenziale popoloso che funge anche da importante collegamento con il centro sportivo Faustina. Se da un lato agevolerà il transito degli autoveicoli, grazie alla revisione degli spazi, dall’altro favorirà anche la moderazione della velocità del traffico, con ricadute positive per i ciclisti e i pedoni, meno esposti ai rischi causati da manovre azzardate e dalla sosta in aree non consentite”.

A partire dalla prossima settimana sarà sviluppato il progetto definitivo-esecutivo, sulla base del quale si espleteranno le successive procedure di affidamento dei lavori.

Lodinotizie in
collaborazione con: