San Zenone. Una barriera di fuoco lungo la A1 per l’assalto al portavalori

Assalto al portavalori lungo l’autostrada A1 all’altezza di San Zenone, all’intersezione con la Teem, in direzione Nord, dove un commando di almeno 10 uomini ha incendiato almeno sette automobili e un camion rubati, messe di traverso lungo la carreggiata, cercando di creare due barriere per bloccare all’interno il mezzo blindato e quindi saccheggiarlo. Poi qualcosa deve essere andato storto per la banda di malviventi, probabilmente con un’esperienza paramilitare, e sono fuggiti a bordo di altre auto poi abbandonate e date anche queste alle fiamme, lungo una strada di campagna.
Alle 23:00 i vigili del fuoco di Lodi e Sant’Angelo unitamente ai colleghi del Comando di Milano, sono intervenute in forze al km 20, in ambedue le direzioni, per domare il vasto incendio. Durante le operazioni di spegnimento l’autostrada è stata chiusa in entrambe le direzioni di marcia nel tratto compreso tra la barriera di Milano Sud e Lodi. Lunghe code e inevitabili disagi alla circolazione.
Un tentativo del tutto simile andò in scena anche nel 2014, sempre lungo la A1, tra Lodi e Casalpusterlengo.

Lodinotizie in
collaborazione con: