By Published On: 1 Marzo 2020Categories: Cronaca

VIDEO – Coronavirus, violazione “zona rossa”. Altri 18 denunciati

Nel corso dei controlli svolti per dare attuazione alle disposizioni governative e prefettizie, gli oltre 150 carabinieri della Compagnia di Codogno e dei rinforzi provenienti da tutt’Italia, impegnati dentro ed intorno “zona rossa” per evitare il propagarsi del COVID-19, hanno identificato e denunciato alla locale Magistratura complessivamente diciotto persone, di cui dodici straniere, per aver violato l’obbligo di permanere o di non accedere all’interno dell’area vietata.

Gli stessi in alcuni casi hanno cercato di eludere i controlli per potersi recare in esercizi pubblici nei comuni limitrofi, ma fuori da tale area di restrizioni, altri magari per far visita a parenti o conoscenti, erano riusciti ad entrare nella zona eludendo i controlli, per poi essere scoperti all’interno durante i controlli dai carabinieri della Compagnia di Codogno, ovvero in uscita dai carabinieri stanziati nei numerosi check point presenti.

Tutti verranno denunciati per la violazione dell’ordine dell’autorità prescritto nel decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il 23 febbraio scorso.

L’impegno dei carabinieri proseguirà senza sosta, operando con il massimo impegno nell’arco delle 24h, per contenere al massimo il diffondersi del virus, cercando di reprimere il comportamento scorretto di quei pochi irresponsabili, purtroppo presenti.

Lodinotizie in
collaborazione con: