By Published On: 21 Febbraio 2020Categories: Attualità

Coronavirus, a Codogno il primo caso in Lombardia

LODI. «Un 38enne italiano è risultato positivo al test del coronavirus. Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto superiore di sanità. L’uomo è ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Codogno», in provincia di Lodi, «i cui accessi al Pronto soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti». Lo ha comunicato nella notte l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. Le sue condizioni sono ritenute molto gravi. Anche la moglie è stata ricoverata all’ospedale Sacco di Milano, punto di riferimento nazionale per le bioemergenze insieme all’istituto Spallanzani di Roma. L’uomo era andato a cena con un collega rientrato dalla Cina, che adesso è in isolamento al Sacco, dopo essersi spontaneamente recato all’ospedale. «Tra la cena e il manifestarsi dei sintomi sono passati 16 – 18 giorni», ha detto Gallera su Rai 3. Nella struttura lodigiana è arrivata in aiuto un’èquipe del Sacco.

Il trentottenne aveva manifestato una forte insufficienza respiratoria, che ha fatto scattare i controlli specifici, si è presentato al Pronto soccorso il 19 febbraio.

Lodinotizie in
collaborazione con: