By Published On: 14 Febbraio 2013Categories: Primo Piano

Castiglione. Vendevano per strada gioielli falsi, denunciati tre romeni

carabinieri spino refurtivaCastiglione d’Adda. Ieri sera, alle 18:00 circa, dopo un breve inseguimento, i carabinieri di Casalpusterlengo hanno intercettato e fermato lungo la SP 27, un’autovettura Opel Vectra con targa tedesca con a bordo tre cittadini di origine rumena. La vettura era stata segnalata poco prima con una telefonata anonima alla centrale operativa dei Carabinieri della Compagnia di Codogno dove veniva riferito che il trio a Maleo stava tentando di vendere, sulla strada, dell’oro ad un’anziana signora.

In effetti la perquisizione effettuata sui tre uomini, ha consentito ai militari di rinvenire alcuni oggetti (due orologi, due bracciali e tre anelli) in metallo giallo riportante la dicitura “750/1000” ovvero “oro 18K” che ad un controllo è risultato non essere oro, ma banale lega metallica senza valore.

Inoltre i tre fermati (G.I., I.M.  e R.N. tutti e tre 49enni di origine rumena e con precedenti penali), venivano trovati in possesso di pinze, martelli e cacciaviti, tutti arnesi idonei allo scasso. Quindi sono stati denunciati a piede libero alla Procura della repubblica di Lodi per aver detenuto ovvero acquistato o posto in vendita oggetti con impronte contraffatte, nonché per il possesso di attrezzi da scasso.

I carabinieri della Stazione di Casalpusterlengo, stanno cercando le persone che eventualmente sono state truffate o che sono state avvicinate dai soggetti con la scusa di vendere dell’oro.

(Immagine di repertorio)

Lodinotizie in
collaborazione con: