Quattro denunciati nel corso del servizio “Alto impatto”

I carabinieri della Stazione di Sant’Angelo Lodigiano, su disposizione del Comando Interregionale “PASTRENGO” di Milano, hanno effettuato un servizio ad “Alto Impatto” con l’impiego massiccio di uomini e mezzi che hanno pattugliato sia le principali arterie di comunicazione, sia alcuni luoghi segnalati per essere teatro di incontri per l’approvvigionamento di droghe. All’esito del servizio, i militari hanno denunciato tre soggetti per evasione ed un automobilista per guida in stato di ebbrezza, segnalandone altri due in qualità di assuntori di stupefacenti.

Procedendo con ordine, i tre soggetti tutti con precedenti di polizia deferiti per evasione sono P.A. 25enne di Sant’Angelo Lodigiano, G.G., 40enne rumeno pure abitante a Sant’Angelo Lodigiano e la 33enne sua convivente G.S., i quali, durante i controlli predisposti dai carabinieri, non sono stati reperiti all’interno delle proprie abitazioni dove dovevano trovarsi per espiare, appunto, la misura alternativa della detenzione domiciliare per reati inerenti gli stupefacenti il primo, e per concorso in rapina impropria gli altri due.

L’altro soggetto deferito è F.D., 40enne di Pieve Fissiraga, sorpreso alla guida della propria auto con un tasso alcolico di 1,86 G/L., motivo per il quale gli è stata ritirata la patente di guida. Nel medesimo contesto, con l‘ausilio di una pattuglia della Stazione di Borghetto Lodigiano, sono stati segnalati quali assuntori di stupefacenti due soggetti di origini egiziane; si tratta del 32enne A.M.G.H. abitante a Massalengo e del coetaneo N.A.E.S.M.M. di Borghetto Lodigiano, entrambi trovati in possesso di circa un grammo di marijuana per uso personale, il tutto sequestrato e trattenuto in carico in attesa delle disposizioni prefettizie.

Complessivamente, nel corso del servizio sono stati ispezionati 17 veicoli e sottoposti a etilometro i rispettivi conducenti, sono stati poi identificate 32 persone e contestate 11 infrazioni al C.d.S. per un totale di 1.750 euro di proventi contravvenzionali.

Lodinotizie in
collaborazione con: