By Published On: 8 Febbraio 2011Categories: Lodigiano

E’ MORTO GUIDO, IL GLADIATORE

E’ uscito di scena come nessuno che l’abbia conosciuto si sarebbe mai aspettato. Stroncato probabilmente da un infarto, da un malore mentre si trovava al volante della sua auto, lungo il tratto cittadino della via Emilia a Casalpusterlengo. Guido Scotti, il grande trascinatore che tanti anni animava le nottate lodigiane. Gestore di locali (al momento al bar della Canottieri Lodi), barman, intrattenitore e tuttofare inarrestabile. Un vulcano sempre pronto ad esplodere, un uomo inossidabile, uno dei più forti che io abbia mai conosciuto. Anzi, il più forte; nel fisico e nello spirito. Sempre pronto a mettersi in gioco con nuove idee, nuove attività, nuovi progetti, sempre sopra le righe, mai scontato. Tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo si sarebbero attesi da lui un’uscita di scena rocambolesca, degna delle sue mille avventure, nel suo stile. “Ero in Messico, stavo nuotando a fianco degli squali balena, e uno di questi ad un certo punto mi ha ingoiato fino a metà schiena!” – era una storia che mi ha raccontato cento volte. Una delle tante. Questo era il suo spirito, la sua essenza: un vero Gladiatore, la cui vita era già stata messa in pericolo diverse volte, e ne era sempre uscito indenne, vincente davanti ad un destino quasi scontato. La sorte invece se l’è preso così…

Mi ricordo le tante nottate trascorse io di qua, tu di là dal bancone di un bar, sempre con la battuta pronta, sempre con un sorriso per tutti. Ti voglio immaginare che ti stai arrampicando per qualche scarpata a precipizio su nel cielo, fra i personaggi che tante volte ti piaceva citare, intento nella tua nuova sfida. Ciao Guidone, questo articolo è dedicato a te; il mio ufficio non sarà più animato come quando ti aggiravi tu per propormi una nuova idea, l’idea del nostro Gladiatore! Arrivederci amico mio, amico nostro! Non esagerare come il tuo solito dove sei adesso…

Un abbraccio immenso a tutta la famiglia. A tutti i componenti va il nostro più caro gesto di cordoglio. Chi volesse lasciare un commento o una frase in onore di questo grande incredibile Guidone, lo può fare a fondo pagina.

Stefano Massaro

Lodinotizie in
collaborazione con: