Lodi, 10 gennaio 2019 – Venerdì 18 gennaio alle ore 18 presso la sala espositiva Bipielle Arte di via Polenghi Lombardo – Spazio Tiziano Zalli, avrà luogo l’inaugurazione della mostra L’urlo del ’68 – Tra storia, arte e musica. L’esposizione ripercorre i temi, i suoni e i colori del 1968, a poco più di cinquant’anni di distanza da un anno passato alla storia. Curata da Riccardo Bertoncelli, noto giornalista, critico musicale e conduttore radiofonico, e Angelo Piazzoli, segretario generale della Fondazione Credito Bergamasco.

La mostra, che rimarrà esposta in Bipielle Arte fino al 10 febbraio 2019, consiste in un percorso articolato da Riccardo Bertoncelli che attraverso venticinque pannelli – con testi redatti dallo stesso Riccardo Bertoncelli – guida il pubblico in un itinerario letterario sul mondo della musica, intrecciato a una breve sintesi cronologica delle vicende storiche e coniugato con l’esposizione di 14 dipinti di Paolo Baratella realizzati tra il 1965 e il 1978: un’opportunità per rievocare alcuni temi che diedero il via a una stagione di cambiamento con le sue peculiarità, innovazioni e contraddizioni.

La mostra comprende una sezione dedicata al cinema e una sezione, curata da Mario Quadraroli, dedicata alle opere realizzate in quell’epoca dagli artisti attivi a Lodi: Mauro Staccioli, Giuliano Mauri, Ugo Maffi, Luigi Volpi, Paolo Costa.

Nel periodo in cui la mostra rimarrà in cartellone, sono previsti due eventi collaterali. Il primo è previsto per sabato 26 gennaio 2019, alle ore 16,30; si tratta di una conferenza di Fabiola Giancotti dedicata a «New York 1962-1968 – Andy Warhol e la Factory. La breccia del sessantotto in America», accompagnata dalle musiche dal vivo, prese dal repertorio più rappresentativo del periodo, eseguite da Maurizio Fenini. L’ultimo evento è fissato per sabato 9 febbraio 2019, sempre alle16,30 con le testimonianze di Ercole Ongaro, Mario Quadraroli, Fabiola Giancotti, Francesco Cattaneo, Giovanni Bongiorni. A seguire la proiezione del documentario «Aspettando la rivoluzione. Il ‘68 a Piacenza raccontato dai protagonisti dell’epoca» a cura di Roberto Dassoni e Jessica Lavelli (Piacenza, 2018; durata 50 mn).