Home Attualità UGL Sanità chiede alla Regione riconoscimento straordinario per lavoratori impegnati contro Covid

UGL Sanità chiede alla Regione riconoscimento straordinario per lavoratori impegnati contro Covid

682
0
La UGL Lombardia, sulla scia di quanto già sottoscritto con la Regione Lazio nei giorni scorsi, ha inviato nella giornata odierna una nota al Governo Regionale con la richiesta di un riconoscimento straordinario, in termini economici, per gli operatori sanitari che vada a premiare l’eccezionale sforzo compiuto da questi lavoratori impegnati in prima linea a fronteggiare la diffusione del virus Covid-19. Le varie fasi dell’emergenza hanno portato a una profonda e generalizzata riorganizzazione delle attività ospedaliere, con un incremento dei posti letto delle unità operative di malattie infettive, di terapia intensiva e sub intensiva ed una riconversione di interi ospedali o di loro aree, dedicati ad accogliere in via esclusiva pazienti affetti dal contagio. L’impatto sulle condizioni di lavoro, in particolar modo per quanto riguarda gli operatori impegnati nell’emergenza e nei reparti Covid, è stato notevole, sia in termini di impegno qualitativo che quantitativo. Per questo la UGL Lombardia, ha chiesto un incontro finalizzato alla sottoscrizione di un apposito accordo regionale, che impegna la Regione a definire e destinare Risorse Aggiuntive Regionali necessari per la copertura economica, definendo le modalità per il riconoscimento delle prestazioni aggiuntive svolte nei mesi di marzo, aprile e maggio in favore del personale del SSR impegnato nelle attività emergenziali Covid. “Crediamo – dichiarano congiuntamente i segretari della UGL della UGL Lombardia Claudio Morgillo e il segretario UGL sanità Dott.ssa Gabriella Simbula. – che il sacrificio compiuto dagli operatori della sanità debba essere premiato in termini concreti. L’emergenza non è certo finita e con generosità e spirito di servizio questi lavoratori continuano a mettersi disposizione dei cittadini affrontando, senza alcun timore, grandi rischi. Attendiamo per questo una risposta positiva alla nostra istanza.

Il Segretario Regionale  UGL Sanità  (Dott.ssa Simbula Gabriella) 
Il Segretario Regionale  UGL Lombardia  (Claudio Morgillo)