Cronaca

Turano. Studenti in gita a Genova in bus, ma l’autista ha alzato il gomito

I controlli della Polizia Stradale sul turismo scolastico sono diretti a garantire la sicurezza della mobilità di centinaia di giovani studenti sugli autobus a cui gli Istituti scolastici affidano il trasporto per gite, viaggi di istruzione.

La circolare del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca esorta i dirigenti scolastici, al fine di elevare i livelli di sicurezza stradale e rendere più sicuro il trasporto scolastico in occasione di gite e viaggi di istruzione, ad avvalersi della consulenza e del coinvolgimento del personale della Polizia Stradale.

Il trasporto scolastico è infatti un importante settore del trasporto collettivo che richiede particolare attenzione a garanzia della incolumità dei giovani trasportati.

I gravi incidenti verificatisi sia in Italia che all’estero hanno accresciuto i timori di dirigenti scolastici, organizzatori, famiglie sui rischi connessi, facendo sentire come impellente l’esigenza di verificare che i mezzi utilizzati siano al massimo dell’efficienza ed i conducenti professionali siano idonei alla guida.

La Sezione di Polizia Stradale di Lodi diretta dal Vice Questore Patrizia Villano in attuazione delle suddette direttive esegue numerosi controlli agli autobus in questione principalmente a seguito delle segnalazioni dei Dirigenti Scolastici che ritengono opportuno richiedere l’intervento delle pattuglie della Polizia Stradale.

In tale contesto nella mattinata odierna alle ore 8,00 la pattuglia di Polizia Stradale è stata inviata a Turano Lodigiano per effettuare il controllo sullo stato psicofisico dei conducenti e sull’efficienza dei due bus scolastici impegnati per la gita a Genova di 80 alunni della scuola primaria.

Uno degli autisti dei suddetti bus di proprietà di un’azienda della provincia di Piacenza, sottoposto al controllo etilometrico, è stato trovato con un tasso alcolico di 1,79 g/l.

E’ evidente la gravità dell’accaduto tenuto conto che la normativa del Codice della Strada per i conducenti professionali prevede un tasso alcolico pari a zero.

Nell’immediato è stato contestato l’art. 186 lett c) CdS con ritiro della Carta di qualificazione del conducente per la successiva revoca.

I bus scolastici sono partiti regolarmente intorno alla 9,30, avendo l’azienda provveduto ad inviare in sostituzione un autista idoneo alla guida.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);