Attualità

“TrasportACI sicuri” a Tavazzano. Rispettare le regole per proteggere i più deboli

Il Comune di Tavazzano ha ospitato ieri un’iniziativa divulgativa della campagna informativa “TrasportACI Sicuri”, ideata dall’ACI e realizzata in collaborazione con l’ADAC, l’Automobile Club tedesco. La campagna informativa trae spunto da statistiche che evidenziano la situazione di insicurezza in cui spesso (circa 6 volte su 10) i bambini vengono trasportati in auto, senza seggiolini o con seggiolini inadeguati alle caratteristiche fisiche o anche non legati correttamente, con conseguenze lesive, invalidanti o addirittura tristemente letali.

trasportACII genitori dei bambini hanno potuto assistere alla proiezione di diapositive multimediali che li hanno informati sulle regole previste dal Codice della Strada, hanno mostrato gli effetti gravissimi degli impatti del veicolo nei confronti dei bambini non trasportati correttamente ed hanno offerto suggerimenti utili per orientarsi nella scelta dei sistemi di ritenuta; alla fine si sono avvicinati allo schermo i loro bambini, che dopo avere partecipato a giochi educativi, sono stati intrattenuti con un video della campagna di sensibilizzazione “Se vuoi fare strada, dai strada”, dimostrando una sensibilità al tema in alcuni casi superiore a quella degli adulti.

Il Direttore dell’ACI di Lodi Dott. Paolo Pinto ha voluto confermare che le iniziative divulgative ed i corsi TrasportACI Sicuri sono completamente gratuiti per i partecipanti e per le amministrazioni ospitanti: scuole dell’infanzia o primaria, consultori e corsi pre-parto, ma anche associazioni e gruppi famiglie parrocchiali.

TrasportACI Sicuri è arrivato a Tavazzano al termine di una giornata emozionante, iniziata con l’esposizione sul sagrato di tante croci riportanti la fotografia delle vittime della strada del Comune e del Lodigiano; subito dopo, all’interno della Chiesa, si sono susseguiti i discorsi delle autorità presenti: il Sindaco Giuseppe Russo ha evidenziato l’impegno dell’amministrazione e della Polizia Locale per diminuire l’incidentalità nel paese, caratterizzato dall’essere attraversato dalla Via Emilia; l’Assessore provinciale Dott.ssa Nancy Capezzera ha ricordato che la Provincia di Lodi ha ottenuto negli ultimi dieci anni una diminuzione dei decessi per incidente stradale pari al 68% e il giorno 14 novembre ha ricevuto dal Presidente Formigoni un premio per il progetto “Insieme … più sicuri” dedicato proprio ai bambini delle scuole primarie della provincia; Karen Arcano, responsabile provinciale dell’Associazione Italiana familiari Vittime della Strada ha spiegato ai partecipanti come è nata la cerimonia delle croci e quale è il suo significato nell’ambito della giornata mondiale ONU in ricordo delle vittime della strada; il Comandante della Polizia Provinciale di Lodi Dott. Arcangelo Miano ha sottolineato l’importanza dei controlli sulle strade, realizzati in Provincia di Lodi anche con il progetto S.M.A.R.T.; il Dott. Pinto dell’ACI ha voluto incoraggiare i bambini a svolgere anche loro, tanto sensibili al tema della sicurezza, un ruolo di controllo nei confronti dei comportamenti a volte scorretti o distratti degli adulti; il Parroco Don Gianfranco, durante la Santa Messa, è più volte tornato sul concetto del rispetto dei più deboli che deve orientare i comportamenti nella vita e quindi anche ed a maggiore ragione nella guida dei veicoli, le cui caratteristiche di peso e velocità li rendono comunque pericolosi soprattutto per gli utenti meno protetti, pedoni e ciclisti; a concludere degnamente una mattinata tanto intensa è intervenuto S.E. il Vescovo di Lodi Mons. Giuseppe Merisi, che si è soffermato sul dolore dei familiari ma anche sulla speranza offerta dalla fede in Cristo risorto.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);