Home Cronaca Tavazzano, spara al cugino: omicidio per gelosia

Tavazzano, spara al cugino: omicidio per gelosia

875
0

Ci sarebbe una rivalità amorosa alla base dell’omicidio che si è consumato ieri mattina, 11 agosto, a Tavazzano, intorno alle 6.20 in via Di Vittorio, al terzo piano di un’ex palazzina Aler.

A sparare Sebastian Ganci, guardia giurata di 40 anni, originario di Cerignola e residente a Tavazzano. La vittima è suo cugino Amato di Paola di 29 anni. Alla base dell’omicidio ci sarebbe la gelosia per una ragazza romena 17enne che Ganci frequentava da qualche mese. Il 29enne è stato colpito da due proiettili all’addome e uno alla fronte.

L’omicida è poi salito in auto con la giovane e ha imboccato l’A1. A un certo punto la ragazza gli ha chiesto di lasciarla andare e lui l’ha fatta scendere all’Autogrill di Somaglia, poi si è diretto a Milano a casa della sorella, la quale ha chiamato la polizia.

L’uomo si trova ora in carcere a Milano, indiziato di omicidio. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Lodi insieme alla polizia di Milano, diretti dalle procure di Lodi.