Appuntamenti

Tavazzano. “Le prénom (cena tra amici)” il 16 marzo al Nebiolo

Personaggi e interpreti:

ELISABETH “BABOU” (Silvia Bezzi), PIERRE GAROUD (Marco Gatta),

CLAUDE GATIGNON (Andrea Oldani), VINCENT LARCHET (Danilo Lamperti), ANNA CARAVATI LARCHET (Patrizia Varrone),UOMO DELLE PIZZE (Roberto Grimaldi), GAROUD LARCHET ( Silvia Bezzi)

Scenografie: Max Marchese – Regia: Valentina Usuelli e Nicoletta Colombo

Compagnia Gruppo Teatro Tempo

Le Prénom è stata la prima pièce teatrale scritta da Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patelliére, che è stata da subito un trionfo. Rappresentata a Parigi nel 2010, con grandi affluenze anche in seguito, ha ottenuto cinque candidature e sei nomination al Prix Molière. Adattato poi per il cinema dagli stessi autori, ne sono stati tratti 2 film: “Cena tra amici” (2012) e “Il nome del figlio”(2015), fra cui spiccavano Alessandro Gassman, Valeria Golino, Rocco Papaleo e altri di alto livello. Le Prénom è una commedia brillante che vede protagonisti un gruppo di quarantenni per una cena tra amici, ma essa si trasforma ben presto in qualcosa di non prevedibile. La serata è organizzata nella casa parigina di una coppia, entrambi professori (liceo lei, università lui), appassionati intellettuali di sinistra, ma col passare del tempo la serata scivola in un gioco di provocazioni, fino a disegnare il ritratto un po’ sbiadito di una società medio borghese e della loro generazione. Oltre ai due padroni di casa, gli invitati sono il fratello di lei e la compagna (col pancione e in ritardo, per impegni di lavoro) e l’amico single, trombonista in un’orchestra sinfonica. Tutto si scombina dopo che il fratello annuncia che presto sarà padre, mentre scoppiano le felicitazioni, gli abbracci e le classiche domande circa il nome deciso e il sesso del nascituro; il futuro padre, sicuro che sarà maschio, rivela il nome prescelto, ma esso evoca fra i presenti inquietanti memorie storiche…. Il dubbio è che si tratti di uno scherzo. La discussione degenera in offese che non escludono nessuno, fra segreti che vengono a galla e “rospi” da rinfacciarsi. Ha dichiarato la regista, Valentina Usuelli: «Volevamo abbattere una parete, per far sì che gli spettatori potessero sbirciare nella casa e da qui siamo partiti per gli allestimenti; il pubblico entra così a far parte degli invitati, come in se fosse reale. ”Le Prénom” fa ridere, ma anche riflettere: chiunque in fondo può ritrovarsi nei panni di qualcuno dei personaggi, in tutto o in parte. Per questo il coinvolgimento del pubblico è sempre altissimo. Dagli applausi ci fanno poi capire che hanno gradito: è il migliore riconoscimento per noi, interpretare un capolavoro del genere è sempre una grande responsabilità.». Grande testo, affiatati gli attori, cultura con la C maiuscola: sabato 16 marzo h.21.00, Teatro Nebiolo Tavazzano con Villavesco, P.zza IV Novembre 21 (LO).

 

biglietti: da Euro 12,00

Biglietteria: ogni giovedì (h.16,00/18,30) e sabato ( h.10,00/12,00) presso la biblioteca Comunale (di fianco al teatro) e un’ora prima dello spettacolo direttamente al teatro Nebiolo.

Info: biglietteria@melarido.it infoline 392 8980187. On line (senza costi aggiuntivi): www.teatronebiolo.it

Su www.vivaticket.it con piccolo costo aggiuntivo di prevendita, si può scegliere anche il posto in sala.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);