Home Territorio Lodigiano Stefano Caserini (110&Lodi): «Diamo una multa al Commissario per l’appalto sulla sosta

Stefano Caserini (110&Lodi): «Diamo una multa al Commissario per l’appalto sulla sosta

88
0

caserini-biciStefano Caserini, candidato Sindaco per la lista 110&Lodi, chiede al Commissario prefettizio di Lodi l’annullamento della gara per la concessione per 7 anni delle aree di sosta della durata di 7 anni.

Uno dei punti di forza della proposta elettorale di 110&Lodi è un lavoro serio e rigoroso contro il traffico e l’inquinamento, per favorire la mobilità sostenibile e la vivibilità della città. La gestione della sosta, dei suoi spazi e dei costi delle tariffe, è uno strumento fondamentale delle Amministrazioni per indirizzare le politiche della mobilità. Per questo motivo l’atto del Commissario prefettizio di Lodi, dott. Mario Savastano, di indire una gara per l’affidamento per 7 anni del servizio di gestione ed organizzazione delle aree di sosta (a rotazione a pagamento e destinate alla sosta dei residenti) rappresenta un’intromissione non giustificata nelle scelte che dovrà prendere l’Amministrazione che sarà eletta in giugno e che governerà la città per i prossimi 5 anni. Chi sarà eletto Sindaco si troverà una tariffazione e un’organizzazione decisa per un periodo più lungo del suo mandato.

Dichiara Caserini, candidato Sindaco per 110&Lodi: “Si tratta di un atto che travalica palesemente i confini del mandato del commissario pro-tempore, che dovrebbe gestire l’ordinaria amministrazione; essendo una concessione per 7 anni, vincola e almeno ostacola l’azione della prossima amministrazione sulle politiche della sosta dei veicoli. Noi ci candidiamo a guidare la città per fare dei cambiamenti importanti per il benessere dei cittadini, non accettiamo che il Commissario prefettizio ponga dei vincoli o ostacoli. Abbiamo già pubblicamente invitato il commissario pro-tempore a non travalicare i confini del suo ruolo, su questioni urbanistiche, e non è servito; ora chiediamo formalmente al Commissario l’annullamento della gara, o la modifica da 7 a 1 anno del periodo della concessione”.

Aggiunge Caserini: “Chiedo a tutti i candidati e le candidate di appoggiare questa richiesta, indipendentemente dallo schieramento politico, è una questione di democrazia. Abbiamo già scritto al Prefetto per chiedere un incontro. Se non ci sarà la modifica della gara, siamo pronti a rivolgerci al Ministro dell’Interno per chiedere il rispetto dei confini del mandato del Commissario”.

Conclude Caserini “In questi giorni siamo molto impegnati ad ascoltare le associazioni e i cittadini di Lodi, dispiace dover perdere tempo per queste invasioni di campo del Commissario. Quando un cittadino lascia l’auto in sosta anche per mezz’ora più del consentito prende una multa, perché vale il “chi sbaglia paga”; sarebbe giusto che anche il Commissario, che sta prendendo decisioni che riguardano 6 anni in più del dovuto, venisse multato, per risarcire tutto il tempo che sta facendo perdere per decisioni che sono chiaramente sbagliate. Prepareremo una multa gigante da consegnargli alla prima occasione”.

Stefano Caserini e altri candidati della lista 110&Lodi incontreranno i cittadini sabato 15 aprile mattina in Piazza Castello, lato Pizzeria.