Lodigiano

Sicurezza, ordinanza urgente anti bivacchi e accattonaggio. Casanova: «Chi viene in città per trasgredire le regole avrà vita dura»

Lodi, 11 agosto – Sicurezza Urbana, scatta l’ordinanza urgente anti bivacchi e accattonaggio a firma del primo cittadino.

«Non è più tollerabile accettare un fenomeno diventato sempre più vasto e dilagante. Sono i Lodigiani che ce lo chiedono», ha dichiarato il sindaco Sara Casanova, presentando oggi alla stampa le nuove misure e divieti in materia di sicurezza urbana.

«Dall’accattonaggio ai venditori abusivi, fino ai bivacchi, non vi è mai stata la volontà politica di contrastarli. Con l’ordinanza urgente di oggi, in attesa di mettere mano al regolamento di Polizia Urbana si attivano da subito misure più severe compreso il “Daspo urbano”. Prosegue così il progetto di sicurezza integrata che avevamo promesso in campagna elettorale. Chi viene in città per trasgredire le regole, avrà vita più difficile».

«Giusto ieri, inoltre, – ha riferito il sindaco – c’è stato un altro sequestro di merce contraffatta ed uno straniero irregolare è stato condotto in questura».

«Questo provvedimento dura 120 giorni, questo per mettere immediatamente in campo azioni che diventeranno strutturali grazie al  regolamento di Polizia Urbana. Per questo mi sento in dovere di sanzionare chi viola le elementari regole di convivenza civile».

In sintesi l’ordinanza è principalmente atta a contrastare i parcheggiatori abusivi, gli accattoni ed i bivacchi nei luoghi pubblici, nei parchi cittadini, situazioni di degrado che possono generare nei cittadini insicurezza o pericolo. “E’ fatto divieto di mendicare o di porre in atto qualsiasi forma di accattonaggio; bivaccare negli spazi pubblici, nei giardini, all’esterno di esercizi pubblici o commerciali ed in tutti i luoghi frequentati dai cittadini, ponendo in essere comportamenti che determinano lo scadimento della qualità urbana, quali la consumazione di bevande alcoliche, l’espletamento di bisogni fisiologici a cielo aperto, l’occupazione del suolo, l’intralcio per il libero transito e la molestia a cittadini, in particolare a donne e anziani”, pena un’ammenda da 50 a 300 euro, e fino all’Ordine di Allontanamento con segnalazione al Questore.


QUI l’ordinanza completa


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);