Home Cronaca Scalata alla Parmalat, allevatori lombardi preoccupati

Scalata alla Parmalat, allevatori lombardi preoccupati

46
0

Scalata alla Parmalat, servono garanzie per il latte italiano. Lo sostiene la Coldiretti Lombardia dopo che i francesi di Lactalis hanno conquistato oggi il 29 per cento del capitale dell’azienda di Collecchio staccando un assegno da 750 milioni di euro per comprare le quote in mano ai fondi. Aggregando i dati di raccolta di Italatte (gruppo Lactalis) con Parmalat (che comprende anche Lactis a Bergamo e Carnini a Como) e tolte le produzioni che si sono spostate sul grana padano, la Coldiretti Lombardia stima che i francesi controlleranno oltre il 10 per cento delle quasi 4 milioni e mezzo di tonnellate di latte munte in Lombardia (pari a circa il 40 per cento del latte italiano). Tramite Italatte – spiega Coldiretti Lombardia – Lactalis è già un partner importante degli allevamenti lombardi e ci auguriamo che l’operazione su Parmalat serva a sviluppare ancora di più una filiera legata al territorio non solo attraverso marchi conosciuti ma anche e soprattutto con l’utilizzo di latte italiano.