Home Cronaca Sant’Angelo. Rientra in Italia illegalmente. Arrestato per la terza volta pluripregiudicato

Sant’Angelo. Rientra in Italia illegalmente. Arrestato per la terza volta pluripregiudicato

998
0

I Carabinieri di Sant’Angelo Lodigiano, al termine di un prolungato servizio di osservazione, hanno arrestato E.C. albanese 50enne, di fatto senza fissa dimora in Italia, coniugato, nullafacente, con numerosissimi precedenti di polizia: immigrazione illecita, patrimonio, detenzione di armi e negli ultimi anni stupefacenti.

Nel 2013 era stato arrestato due volte, poiché autore in concorso con decine di altri soggetti di detenzione e spaccio di notevoli quantità di cocaina, oltre che altri reati contro la persona ed il patrimonio, una prima volta a marzo 2013, quando nel corso di un’operazione di contrasto dello spaccio di droga a Sant’Angelo era stato sorpreso in flagranza di reato per detenzione di 108 grammi di cocaina, in concorso con due italiani ed una seconda volta a luglio dello stesso anno, al termine di un’attività investigativa che aveva permesso di disarticolare un sodalizio criminale dedito allo spaccio e alla commissione di furti fra le province di Lodi e Milano.

Recentemente nei suoi confronti era stato emesso un ordine di carcerazione per scontare una pena residua di oltre due anni di reclusione per violazione delle norme in materia di stupefacenti.

I militari sospettando che l’uomo fosse rientrato in Italia, dopo essere stato espulso in esecuzione del provvedimento emesso dal Prefetto di Trieste il 24 maggio 2019, hanno iniziato una meticolosa attività di controllo nei confronti dei suoi parenti e del suo vecchio domicilio riuscendo così ad individuarlo in un’abitazione di parenti. Il 50enne è stato quindi arrestato sia in forza del provvedimento dell’autorità giudiziaria, che per l’arbitrario rientro nel territorio nazionale.

Oggi la conclusione del processo per l’illecito ritorno in Italia ha portato ad una condanna  ad ulteriori 10 mesi di carcere.