Attualità

Sanità e cure palliative. Pravettoni: «Lombardia al primo posto in Italia. Nel Lodigiano stanziati quai 3 milioni nel 2018»

Milano, 28 settembre. “Il sistema delle cure palliative offerto da Regione Lombardia rappresenta una rete sempre più efficiente in grado di fornire aiuto e sostegno ai malati gravi e terminali. La Lombardia risulta, infatti, essere la prima Regione italiana per numero di posti letto e per aver collocato la qualità della vita del paziente al centro del sistema socio sanitario.” Così interviene il consigliere regionale Selene Pravettoni, membro della commissione regionale Sanità e Politiche Sociali a margine della seduta di Commissione in cui si è approfondita tematica.

“Ringrazio il Presidente della Commissione Emanuele Monti per aver convocato l’assessore al Welfare Giulio Gallera a riferire su una tematica che tocca anche tante famiglie lodigiane. Le modalità di presa in carico dei malati proposte dalla nostra Regione risulta essere la più efficiente in Italia. Anche grazie agli stanziamenti, passati dai 7 milioni di euro del 2013 ai 20 milioni del 2018. Segno dell’interesse sempre maggiore di Regione Lombardia, che ha portato a un aumento della capacità di risposta. In provincia di Lodi abbiamo 6 strutture in grado di fornire ai malati il supporto necessario ad affrontare la delicata situazione nella quale si trovano, a cui Regione Lombardia ha erogato nel 2018 risorse complessive pari a 2.821.104 euro. Due di queste strutture, l’ Hospice di Casal Pusterlengo e Hospice di Codogno mettono a disposizione rispettivamente 12 e 10 posti letto. Alla prima struttura, gestita da ASST Lodi Regione Lombardia ha erogato fondi pari a 962.648 euro, alla seconda, gestita da ASP Basso Lodigiano, 884.970 euro. Le altre 4 strutture, che forniscono invece cure domiciliari e supporto ai pazienti sono l’UCP DOM ASST gestita da ASST Lodi a cui Regione eroga fondi per 585.328 euro, UCP DOM Codogno gestita da ASP Basso Lodigiano che riceve da Regione risorse pari a 234.768, l’UCP DOM di Casalpusterlengo gestita da Azienda Speciale di Servizi Casalpusterlengo (RSA Angelica Vittadini Terzaghi) a cui Regione stanzia 137.505 e, infine, l’UCP DOM Santa Chiara gestita da Fondazione Santa Chiara (Centro Multiservizi per la Popolazione Anziana Onlus) che riceve da regione 15.885 euro”.

“Come riferito dall’Assessore Gallera in Commissione – conclude Pravettoni – siamo consapevoli che la situazione possa essere ulteriormente migliorata e Regione Lombardia sta lavorando proprio in questa direzione al fine di poter garantire ai pazienti e alle loro famiglie ancora più aiuto e supporto”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);