Attualità

Salute. ASST Lodi, Gallera: «In ospedali Codogno e Casale la riforma è già realtà»

Codogno – «Il modello gestionale dei presidi di Casalpusterlengo e Codogno, basato su una forte integrazione con il territorio e sulla continuità assistenziale si fonda sulla presa in carico complessiva del paziente che e’ alla base della nostra riforma. Per questo Regione Lombardia ha investito me continuerà ad investire per rafforzare ulteriormente la loro vocazione e favorire una maggiore integrazione anche con gli altri presidi dell’Asst di Lodi». Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera al termine delle visite, questa mattina agli ospedali di Casalpusterlengo e Codogno, dell’Asst di Lodi.

HOSPICE E RADIOTERAPIA- «A Casalpusterlengo – ha evidenziato l’assessore – ho riscontrato l’esistenza di una rete territoriale ben radicata con una positiva partecipazione di tutte le istituzioni. Un hospice accogliente , l’attività legata alla radioterapia possono considerarsi i suoi punti di forza che contribuiscono a renderlo fortemente attrattivo per tutto il basso lodigiano e del sud Milano».

AVANGUARDIA TELEMEDICINA – «Sono rimasto colpito positivamente – ha concluso Gallera – , tra gli altri, del modello fortemente innovativo della gestione del Pronto soccorso, e dei grandi risultati già raggiunti all’ospedale di Codogno nel servizio di telemedicina e telesorveglianza dei pazienti affetti da scompenso cardiaco o portatori di pacemaker. Un servizio che consente di verificare l’aderenza al percorso terapeutico da parte del paziente, prevenire ricadute e soprattutto evitare che si senta abbandonato dopo le dimissioni dall’ospedale in seguito all’evento acuto».

foroni-passerini-rossi-gallera


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);