Home Arte & Cultura Sabato e domenica al Teatro Alle Vigne e al Verri

Sabato e domenica al Teatro Alle Vigne e al Verri

42
0

C’erano una volta tre piccoli lupi dalla morbida pellicia e dalle code folte e soffici. Vivevano felici e contenti insieme alla mamma in una piccola casa in montagna e passavano tutto il loro tempo giocando a Capuccetto Rosso. Potrebbe essere la celeberrima storia dei tre porcellini, solo che questa volta viene raccontata da un’altro punto di vista, con un finale del tutto inaspettato. Tratta dall’omonimo libro di Eugene Trivizas, Tre piccoli lupi ed il grande maiale cattivo (lo spettacolo in programma domenica 27 febbraio presso il Teatro alle Vigne per la rassegna Famiglie a Teatro) è una fiaba moderna, che attualizza e “ribalta” la vicenda dei tre porcellini, grazie all’estro ed alla capacità inventiva di Matthias Träger e del suo Tearticolo. Una volta, ai tempi delle fiabe, era tutto assai semplice: i lupi erano sempre grandi e cattivi, mentre i maialini erano piccoli, teneri e rosa. I cattivi erano davvero cattivi e alla fine, dopo un po’ di scompiglio, venivano uccisi. I buoni invece cantavano e ballavano dalla gioia, al sicuro nella casa di mattoni, a quei tempi ancora indistruttibile. Oggigiorno non è più così semplice, già a causa dell’invenzione del martello pneumatico. I conflitti non si possono più risolvere semplicemente costruendo dei muri più solidi. Oggi niente più è solo nero o bianco e bisogna sempre guardare più a fondo: perchè anche in un maialino rosa si può nascondere un po’ di lupo. E quel lupo, addirittura, potrebbe essere dentro di sé mansueto come una pecorella … • Domenica 27 febbraio 2011 – Ore 17.00 – Biglietti: 6 euro

Una formazione di prestigio internazionale, collaudata da oltre 10 anni di attività ad altissimo livello: è il Quartetto d’archi di Cremona, protagonista dell’appuntamento di domenica 27 febbraio (ore 21.00, Aula Magna del Liceo Verri di via San Francesco) con la stagione concertistica degli Amici della Musica A.Schmidt. Il Quartetto di Cremona nasce nel 2000, durante un periodo di studio all’Accademia Stauffer di Cremona con Salvatore Accardo, Bruno Giuranna e Rocco Filippini. L’ensemble – nell’attuale formazione dal 2002 – si perfeziona con Piero Farulli del Quartetto Italiano presso la Scuola di Musica di Fiesole e con Hatto Beyerle dell’Alban Berg Quartett e in breve si afferma come una delle realtà cameristiche europee più interessanti e dinamiche grazie ad un continuo impegno nell’approfondimento musicale, integrato da una comunicativa spontanea sul pubblico. Gli importanti riconoscimenti ottenuti in concorsi internazionali – il Gui di Firenze, il Cremona e l’International Melbourne Competition – imprimono un grande impulso alla carriera del Quartetto, che intraprende un’intensa attività concertistica e, in breve, viene invitato ad esibirsi nei principali festival e rassegne di tutto il mondo, dall’intera Europa al Sudamerica, dall’Australia agli Stati Uniti.  Il repertorio spazia dalle prime opere di Haydn fino alla musica contemporanea.

Programma: Franz Joseph Haydn: Quartetto n.66 in sol maggiore op.77 n.1 (1 Allegro moderato; 2 Adagio; 3 Menuet. Presto & Trio; 4 Finale. Presto) – Dmitrij Dmitrievic Sostakovic:Quartetto n.13 in si bemolle minore op.138 (movimento unico) – Aleksandr Porfir’evic Borodin: Quartetto n.2 in re maggiore (1 Allegro moderato; 2 Scherzo: Allegro; 3 Nocturne: Andante; 4 Finale: Andante-Vivace)

Domenica 27 febbraio 2011 – Ore 21.00 – Aula Magna Liceo Verri – Biglietti : intero 15 euro, ridotto (fino a 25 anni) 12 euro, sino a 18 anni ingresso gratuito