Home Attualità S.Giuliano. In visita al Liceo Linguistico il precettore dei figli dei Reali...

S.Giuliano. In visita al Liceo Linguistico il precettore dei figli dei Reali giordani

57
0

San Giuliano Milanese, 28 ottobre 2011 – San Giuliano ancora una volta protagonista nei rapporti di Amicizia e Cordialità tra Italia e Giordania: nella mattinata di venerdì 28 ottobre in visita agli studenti del Liceo Linguistico di San Giuliano Milanese si è recato il precettore dei figli dei Reali giordani.

Yazan Abdo, 37 anni, insegna Storia agli eredi del Re Abdallah II Bin Al – Hussein e della Regina Rania; con interesse e disponibilità ha incontrato gli alunni della classe V sezione A.

Con lui erano presenti il sindaco Alessandro Lorenzano, l’assessore alla Cultura ed Educazione Maria Morena Lucà, la consigliere comunale Wahsheh Muntaha, il dirigente del plesso scolastico Sabella Maria Grazia, e alcuni insegnanti.

Inaspettata quanto gradita la visita del professore: giunto in Italia per qualche giorno, ha deciso di visitare una scuola. Una volta contattata la consigliere comunale Wahsheh Muntaha, si è attivata una fattiva energia tra gli Uffici del comune, il Liceo e l’Assessorato all’Educazione.

La sezione staccata del Liceo Scientifico Statale “Primo Levi” di San Donato Milanese si è rivelata la meta più indicata: in un incontro cordiale all’insegna dei rapporti di interscambio culturale, tra Yazan Abdo e i ragazzi del Liceo si è instaurato un dialogo condotto soprattutto in lingua inglese (una delle materie di studio della scuola). Docente, ma anche rappresentante dell’Unicef per la Giordania, nello specifico, si occupa e interessa di tematiche relative alla genitorialità e al rapporto tra docenti e alunni. Yazan Abdo ha espresso ammirazione per l’Italia: “un Paese ben organizzato, con strutture all’avanguardia. Per noi, la vostra nazione è un importante punto di riferimento. Non a caso, la maggior parte dei cittadini giordani che risiedono all’estero si trovano in Italia; analogamente, è la meta preferita dai nostri studenti che scelgono un altro Stato dove recarsi per studiare”.

Stima ricambiata dalle parole del sindaco: “è veramente ammirevole l’impegno che la Giordania adotta nei confronti delle nuove generazioni: punta molto sull’educazione dei giovani, per costruire il futuro del Paese. Purtroppo in Italia siamo invece in una situazione praticamente all’opposto. Con grande piacere accogliamo la visita del professore Yazan Abdo: occasioni come questa rappresentano un momento di crescita e stimolo non solo per la scuola, bensì per l’intera città.”

L’assessore alla Cultura ed Educazione Maria Morena Lucà ha commentato: “per gli studenti questa visita rappresenta un’ottima opportunità e un’esperienza che ricorderanno sicuramente con piacere. Confrontarsi sui diversi sistemi che riguardano l’istruzione e la cultura è un elemento di ricchezza. L’iniziativa di oggi dimostra che quando si mettono in campo sinergie diverse, anche con tempi organizzativi molto ridotti, con la giusta volontà si ottengono risultati soddisfacenti”.

Dopo la visita del Console, avvenuta l’8 ottobre in occasione dell’inaugurazione dello spazio “Per una biblioteca interculturale”, l’incontro del professore Yazan Abdo costituisce un ulteriore contributo al percorso che a San Giuliano si sta realizzando nell’ambito dell’integrazione e delle relazioni tra differenti Comunità.