Home Politica Risultato elezioni, Pedrazzini: «Tutti devono lavorare responsabilmente»

Risultato elezioni, Pedrazzini: «Tutti devono lavorare responsabilmente»

61
0

MILANO, 16 MARZO 2018 – “Dalle elezioni politiche del 4 marzo scorso non è uscita una situazione parlamentare numericamente chiara e tutti navigano al buio. In questo frangente, invece, Forza Italia e Silvio Berlusconi dimostrano ancora una volta di avere le idee chiare. Ne abbiamo parlato l’altro giorno a Montecitorio, alla prima riunione dei parlamentari azzurri con il Cavaliere. Berlusconi ha detto: l’Italia ha bisogno di un Governo perché sono troppe e troppo grandi le emergenze che il nostro Paese deve affrontare e a cui non può sfuggire. Ci sono 15 milioni di cittadini in una situazione di grave e gravissima difficoltà sociale, pensionati che hanno bisogno di assegni minimi più alti, persone con disabilità che non possono andare avanti con 285 euro al mese. C’è l’emergenza rappresentata da 3 milioni e 200 mila giovani che non hanno un futuro perché sono senza lavoro e c’è anche l’emergenza di quei 630 mila immigrati che sul nostro territorio vivono incontrollati. C’è un Sud che necessita di interventi urgenti: se una cosa è parsa chiara nelle ultime elezioni è che l’Italia è spaccata in due e che il disagio sociale nel meridione è ormai drammaticamente esteso. Ma c’è anche una situazione di grave difficoltà che investe il sistema delle imprese, che non possono più reggere con un fisco soffocante e con una burocrazia paralizzante.

Il risultato del voto non ha decretato vincitori, sebbene sia Lega che 5Stelle si attribuiscano entrambi il successo. Forse Salvini e Di Maio hanno vinto la loro partita, ma nessuno ha conquistato il campionato mettendo insieme il 50 per cento più 1 dei parlamentari eletti. In questa situazione è necessario un richiamo al realismo e alla necessità di trovare accordi per la formazione di maggioranze alla Camera e al Senato. Personalmente rifiuto il principio che chi ha preso più parlamentari possa pensare di decidere da solo per tutti, anche perché non può fare il principe solitario senza avere i numeri. Non basta “dare i numeri”, bisogna averli. Ricordiamoci che non la Lega, ma il centrodestra unito ha ottenuto più seggi degli altri competitori, però neppure unendo i voti siamo riusciti a raggiungere la maggioranza assoluta dei rappresentanti parlamentari. Forza Italia è leale a Salvini, ma se non dovesse riuscire a mettere insieme il 51% dei voti cosa succederebbe? E la sinistra può continuare a rimanere arroccata nella posizione di chi si rifiuta di collaborare? Io credo che tutti debbano lavorare responsabilmente. Ce lo chiedono anche Mattarella e l’Unione Europea”. Così nella sua newsletter settimanale “Il Forzista” Claudio Pedrazzini, Deputato della Repubblica e Presidente di Forza Italia nel Consiglio regionale della Lombardia sulla situazione politica attuale.