Attualità

Regione. Scuola, Pravettoni: «Corretta interpretazione da parte del Comune delle Linee Guida regionali»

Lodi, 13 settembre. “Quando la sinistra dice a gran voce che la legge è uguale per tutti, forse intende che questo vale per i cittadini italiani ad esclusione di quelli extra-comunitari?” Così interviene il consigliere regionale Selene Pravettoni in merito alle polemiche di questi ultimi giorni sollevate da alcuni esponenti politici della sinistra sul fatto che alcune famiglie straniere sarebbero state escluse da agevolazioni scolastiche per i propri figli a causa della mancata esibizione delle certificazioni richieste dalla legge.

“Come evidenziato dalla Delibera di Giunta Regionale dello scorso Luglio – spiega Pravettoni –  le modifiche che il Comune di Lodi ha apportato al suo regolamento dovrebbero essere apportate da tutte le Amministrazioni locali in adempienza a quanto previsto dal DPR 445/2000. La norma, infatti, prevede che i cittadini extra-comunitari non possano presentare delle autocertificazioni in quanto lo Stato Italiano non potrebbe verificarne la veridicità.  L’unico documento ammesso dalle legge italiana è, quindi, la certificazione prodotta dalla competente autorità del Paese di provenienza del cittadino”.   

“La mia soddisfazione, anche  in qualità di cittadina lodigiana – conclude il consigliere regionale della Lega –  è quella di vedere correttamente applicate le linee guida predisposte da Regione Lombardia in merito alla fruizione di condizioni agevolate in base alla condizione economica”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);