Home Attualità Provincia in trasferta a Genova per la promozione del turismo scolastico

Provincia in trasferta a Genova per la promozione del turismo scolastico

58
0

C’è anche la Provincia di Lodi al Salone dell’Educazione e dell’Orientamento che si è aperto alla Fiera di Genova mercoledì16 novembre e che si chiude oggi, venerdì 18. L’Assessorato al Turismo di Palazzo San Cristoforo partecipa in particolare alla BTS, la Borsa del turismo scolastico, nello stand del Sistema Turistico Po di Lombardia, di cui le province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova sono gli Enti costituenti. “E’ una manifestazione di grande importanza nel panorama nazionale – spiega l’Assessore all’Istruzione e al Turismo della Provincia, Mariano Peviani – perché oltre a occuparsi di tanti temi che riguardano il mondo della scuola e della formazione, permette in un campo specifico come quello del turismo scolastico l’incontro diretto tra domanda e offerta. Da una parte ci sono gli operatori dell’istruzione e del turismo organizzato che possono venire a conoscenza delle molte opportunità offerte dalle diverse regioni per viaggi-studio che non siano sempre e solo gli itinerari tradizionali e dall’altra, appunto, le istituzioni come la nostra impegnate a promuovere il valore, le bellezze e le testimonianze di territori che hanno tanto da offrire al mondo dell’educazione”.

A Genova l’Assessore e i suoi collaboratori hanno portato vario materiale informativo per far conoscere la Provincia di Lodi, il suo Sistema museale e le sue attrattive ambientali-storiche-tradizionali che possono entrare nel ventaglio di interessi delle scuole italiane alla scoperta di un mondo spesso sottovalutato come la Pianura Padana. “Abbiamo registrato grande interesse – spiega ancora l’Assessore Peviani – per tutto il materiale informativo che abbiamo distribuito allo stand. Per quanto ci riguarda, gli itinerari suggeriti alle scuole e illustrati nelle guide prendono in considerazione il nostro ricco Sistema museale, la riserva naturale di Monticchie a Somaglia, il Museo del lavoro povero e della civiltà contadina di Livraga, la Strada del Vino e dei Sapori Lodigiani, le fattorie didattiche Cascina Grazzanello di Mairago e Le Cascine di Terranova dei Passerini e due progetti di turismo curati dalla società cooperativa Mèmosis e dall’Associazione culturale Gerundia-Accademia delle discipline artistiche di Lodi”.

Le schede dei singoli progetti inserite nella guida e scaricabili anche dal sito www.didatour.it offrono una descrizione dei percorsi turistici proposti, dei periodi dell’anno consigliati, del target suggerito (scuole materne, elementari, medie o superiori), la mappa dei laboratori didattici previsti da ogni singola offerta e naturalmente le tariffe proposte dai diversi soggetti. “I pacchetti veicolati attraverso il Sistema turistico Po di Lombardia – conclude l’Assessore Peviani – vengono proposti e venduti sul mercato turistico di settore grazie alla collaborazione di operatori specializzati. Nella giornata di oggi sono previsti anche workshop dedicati proprio alla presentazione delle diverse opportunità. Crediamo sia stata un’occasione preziosa per promuovere il Lodigiano”.