Home Politica Provincia. Soddisfazione del PD: Il Tar riammette candidatura di Russo. Bariselli (Lega):...

Provincia. Soddisfazione del PD: Il Tar riammette candidatura di Russo. Bariselli (Lega): «Legge chiara, candidato non eleggibile»

79
0

Elezioni presidente della Provincia. Il Tar ha disposto la riammissione della candidatura di Giuseppe Russo. La decisione assunta oggi dalla Terza Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia.

“Le motivazioni alla base del pronunciamento del Tar danno ragione a quanto abbiamo sostenuto fin dall’inizio: l’Ufficio Elettorale Provinciale ha competenza sulla valutazione delle condizioni di candidabilità, ma non ha nessuna prerogativa in materia di eleggibilità – dichiara Fabrizio Santantonio, segretario del PD – La decisione dell’UEP di non ammettere la candidatura di Russo era stata quindi priva di fondamento.”

“La cosa più importante – osserva il segretario provinciale Pd – è che per effetto della sentenza del Tar i tanti amministratori locali che si riconoscono nell’area di centrosinistra e gli altrettanto numerosi che al di là degli schieramenti politici riconoscono in Russo una figura capace, esperta e affidabile avranno la possibilità di sostenere un loro candidato, dando significato e valore all’elezione del nuovo presidente della Provincia, che altrimenti si sarebbe ridotta ad una sorta di presa d’atto di un’unica candidatura.”

Per Claudio Bariselli, segretario provinciale della Lega invece “il candidato Russo, è candidabile ma non eleggibile. Ha dell’incredibile come questa sentenza del Tar non faccia altro che mandare avanti nel tempo quello che è chiaro per legge. La nostra linea continua ad essere la stessa, cioè che Russo non può essere presidente dell’ente”.