Home Cronaca Proseguono i controlli straordinari dei Carabinieri, 1 arresto e 6 denunce

Proseguono i controlli straordinari dei Carabinieri, 1 arresto e 6 denunce

177
0

Nella notte tra il 26 e 27 febbraio, il Comando Provinciale Carabinieri di Lodi ha attuato un servizio straordinario di controllo del territorio. Nel complesso sono stati eseguiti un arresto, 6 denunce 4 segnalazioni alla Prefettura di Lodi.

A margine dei numerosi controlli nei confronti delle persone sottoposte a misure e obblighi dell’Autorità Giudiziaria o provvedimenti di pubblica sicurezza, 1 persona è stata arrestata e un’altra denunciata per inosservanza degli obblighi, in particolare:

  • I carabinieri di Maleo, hanno arrestato un italiano, M.M., 38enne, già sottoposto a “misura alternativa alla detenzione” presso la Comunità “Fontane di Famiglia Nuova”, poiché colpito da un Ordine di Carcerazione del Magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Pavia, e condotto in carcere a Lodi;
  • i militari di Codogno, hanno denunciato un tunisino, E.M., 31enne, poiché, sottoposto ad accertamenti di polizia, a S. Rocco al Porto, è risultato inottemperante all’ “Ordine di lasciare il territorio nazionale”, impostogli, il 1° gennaio 2015, dal Questore di Piacenza. Lo stesso, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di gr.1 di eroina e, pertanto, segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

Nel corso dei servizi disposti in prossimità dei centri commerciali e negozi, per contrastare furti e rapine in danno degli stessi o dei loro avventori:

  • i Carabinieri di Casalpusterlengo hano denunciato un singalese, A.H.M.F., 65enne, residente a Verona, che, all’interno del supermercato “Famyla” di Casalpusterlengo è stato sorpreso a rubare alcolici.

Nello svolgimento delle molteplici attività di controllo del territorio:

  • i militari di Lodi, hanno denunciato per la violazione contravvenzionale dell’ “acquisto di cose di sospetta provenienza”, un albanese, L.K., 37enne, residente in città, poiché trovato in possesso di un telefono cellulare rubato ad un 42enne di Lodi, il 1° maggio 2015;
  • i carabinieri di Codogno, hanno denunciato per “porto di armi od oggetti atti ad offendere”, un italiano, M.G.D., 26enne, di Camairago, poiché, ad Orio Litta, sottoposto a perquisizione personale è stato sorpreso con un bastone animato della lunghezza di 52 cm, immediatamente sequestrato.