Home Cronaca Progetto SMART. Il Presidente Foroni: “più controlli per una maggior sicurezza del...

Progetto SMART. Il Presidente Foroni: “più controlli per una maggior sicurezza del nostro territorio”.

79
0

“Quattro nuove operazioni Smart saranno realizzate da qui a giugno” . Ad annunciarlo è il Presidente della Provincia Pietro Foroni che spiega: “La Provincia di Lodi è la prima e per ora l’unica in tutto il Paese ad attivarsi per affrontare il problema della sicurezza realizzando questo tipo di interventi. Si tratta di operazioni che coinvolgono sinergicamente tutte le Forze di Polizia Locale e della Polizia Provinciale, e che rappresentano un modello operativo improntato alla razionalizzazione e alla condivisione delle risorse con l’importantissimo obiettivo di  prevenire e migliorare la sicurezza sul nostro territorio“.

I progetti Smart, già realizzati nel corso del 2010 e coordinati dalla Prefettura, hanno dimostrato di essere un valido banco di prova che ha comprovato una piena ed armonica collaborazione tra tutte le Amministrazioni del territorio, raggiungendo risultati significativi, testimoniati soprattutto dall’elevato numero di controlli effettuati e dalle numerose rilevazioni sul rispetto dei limiti di velocità, sull’uso di alcolici e stupefacenti durante la guida ed su altri comportamenti di rischio per la sicurezza stradale.

Per questi motivi, coerentemente con la programmazione degli interventi regionali sulla sicurezza urbana, la Provincia ha stabilito con una delibera di Giunta, di rinnovare anche per l’anno 2011 la realizzazione di Progetti Smart, con operazioni congiunte tra le Polizie Locali nell’ambito degli interventi provinciali, sempre con il coordinamento della Prefettura.

Quattro sono le iniziative in programma che verranno realizzate entro il mese di giugno e a cui hanno aderito, ad oggi, 14 Comandi e Servizi in rappresentanza di 31 Amministrazioni Comunali. Circa 25 saranno le pattuglie impiegate e una cinquantina gli operatori che, oltre ad effettuare servizi di controllo stradale, saranno a supporto delle Forze dell’Ordine nel rispetto delle competenze istituzionalmente attribuite a ciascun Ente. A ciò si aggiunge anche la partecipazione del comune di San Colombano al Lambro, che pur appartenendo alla Provincia di Milano, ha voluto aderire all’iniziativa e dei Comuni di Dresano e Vizzolo Predabissi, sempre in provincia di Milano, ma in convenzione con Mulazzano.

Anche quest’anno parteciperà l’associazione FIR CB, che allestirà una “sala radio” mobile presso il Consorzio di Polizia Locale Nord Lodigiano per consentire a tutte le pattuglie operanti le comunicazioni via radio e l’accesso alle banche dati per il controllo documentale e dei veicoli.

“Abbiamo intenzione di potenziare sempre di più la frequenza di questo tipo di interventi, – conclude il presidente Foroni – per garantire una maggior sicurezza dei cittadini lodigiani con  controllo sempre più capillare del territorio, valorizzando nel contempo l’operatività delle Forze di Polizia Locale”