Home Territorio Lodigiano Presentata «Sarà», la lista civica in supporto di Sara Casanova sindaco

Presentata «Sarà», la lista civica in supporto di Sara Casanova sindaco

115
0
Paola Bodini, Marta
Paola Bodini, Marta
Francesca Fattori, Paola Bodini, la candidata sindaco Sara Casanova, Marta Negroni e Francesca Folli

Elezioni comunali Lodi 2017 – E’ stata presentata oggi pomeriggio la lista civica in supporto di Sara Casanova, candidata sindaco per il centrodestra. La presentazione è avvenuta “in open”, sul lungofiume, un luogo simbolo della città “poco valorizzato in questi anni, e troppo trascurato”. “Sarà” è questo il nome della lista che gioca sul quello della candidata, oltre ad essere un presupposto al futuro.

«Il centrodestra si arricchisce di un nuovo e dinamico gruppo civico, – dichiara la Casanova – composto da cittadini e cittadine con svariate e differenti peculiarità, che hanno voglia di mettersi in gioco per cambiare Lodi, sostenendo la mia candidatura e che entrerà a fare parte in maniera attiva nella coalizione che rappresento.»

«Il gruppo che presenterò nei giorni a venire è caratterizzato dalla forte volontà di rivitalizzare Lodi, evidenziarne le sue eccellenze, attuare nuove importanti iniziative, ma con un occhio attento anche all’ordinaria amministrazione, pulizia e strade senza buche, manutenzioni attente e puntuali, parchi pubblici in cui le famiglie possano recarsi in totale tranquillità, ciclabili in cui non vi siano rischi per l’incolumità dei cittadini e, naturalmente una maggiore sicurezza generale.»

«”Sarà”. E’ questo il nome scelto per la civica che mi sostiene. Immediato ed efficace, che contiene in se già tutta la nostra visione della città. Uno sguardo lungimirante, per costruire a Lodi tutto quello che occorre per il prossimo decennio almeno. Visione sino ad oggi mai adottata. Visione che riporterà Lodi fuori dal limbo in cui versa da troppo tempo. Guardare avanti partendo da ciò che si ha, mettendo in campo azioni concrete di sviluppo del turismo, di valorizzazione del territorio, delle sue bellezze artistiche, dei suoi prodotti in ambito agroalimentare, del fiume. Promuovendo finalmente tutto questo patrimonio inespresso – per colpa di chi ha amministrato sino ad oggi – attraverso un’ottica e percorsi mai intrapresi. Del resto però, da chi ha perso il treno per Expo non ci si poteva aspettare di meglio.

Faremo tornare in vita questa città, esporteremo il nome di Lodi fuori dai suoi confini per creare quella meritata attrattività, affinché chiunque possa venire in città, restarvi per qualche giorno, vivendo tutto quello che sapremo offrirgli in maniera intelligente, studiata e sinergica fra più settori.

Sapremo come far conoscere ciò che sino ad oggi è rimasto anonimo, promuovendolo con la massima efficacia possibile. Una città più viva, vuol dire inoltre prestigio, sviluppo, lavoro e, non da ultimo, maggiore sicurezza. Per quanti verranno a visitare Lodi e per i lodigiani, questa è la città che Sarà!»


Sara Casanova Sindaco