Home Cronaca Per le donne la giovinezza arriva a 40 anni. Una su quattro...

Per le donne la giovinezza arriva a 40 anni. Una su quattro colpita dalla “adolescenza di ritorno”

170
0

La vera giovinezza per la donna arriva a 40 anni. Lo confermano una miriade di ricerche, i media, gli esperti, ma soprattutto le stesse donne. A quarant’anni infatti per ben otto donne su dieci arriva l’età della maturità e per sette su dieci l’autonomia. Una su due conferma infatti che è solo a quest’età che si percepisce una certa stabilità economica, anche se per ben sette su dieci c’è la sensazione di avere maggiori responsabilità e per una su due una sensazione di solitudine. Il 51% richiede maggiori distrazioni e una su quattro il desiderio di rivivere un vero amore, come quando si era adolescenti. Certo è che ben otto su dieci si ritengono ancora giovanissime, una su tre in grado di poter sedurre qualsiasi uomo e una su due di non avere niente da invidiare ad una ventenne. L’uomo dei desideri abbandona il grigio e riprende colore e fisicità. I più desiderati? Cristiano Ronaldo (59%), il calciatore più famoso al mondo immortalato in mutande nella pubblicità di Armani, Bruno Cabrerizo (55%), uno dei modelli più noti al mondo che appare adesso nello spot Nescafé,  e “Super Mario” Balotelli (41%), l’ex Inter diventato uno dei personaggi più gossippati d’Italia, diventano così più desiderati dei datati Clooney (36%), Fiorello (31%) e Antonacci (19%).   

“La donna sceglie l’uomo più giovane perché ha voglia di voler vivere un rapporto alla pari da un punto di vista emotivo, fatto di sensibilità, gioco, romanticismo e dolcezza. – dichiara la Psicologa Marina Anzil Robertini – Un rapporto per certi versi adolescenziale, del non impegno, che l’uomo maturo non è in grado di dare e che può trovare solo in un giovane. Un nuovo modo di vivere la propria sessualità in maniera più giocosa e ludica, fino ad ora era tipico degli uomini, ma che adesso diventa anche per la donna un modo di sentirsi giovane e piacente”.

Questo è quanto emerge dai dati dello studio condotto da META COMUNICAZIONE, dal titolo “Confessioni da quarantenne”, per sondare quali sono le priorità, i sogni e le  aspirazioni delle donne quarantenni, realizzata con il coinvolgimento di circa 100 esperti (psicologi, sociologi, medici, ricercatori, ecc.)  e il parere raccolto dalle stesse donne su Internet grazie all’interazione e al monitoraggio sulle più importanti community dedicate alle donne e sui più famosi social network, che ha visto il coinvolgimento di circa 3.200 utenti-donne tra i 35 anni e i 55 anni.

L’82% delle quarantenni ritiene che solo a quarant’anni ci si sente veramente donna e si conquista la maturità. Ben il 53% crede di aver raggiunto una stabilità economica e il 39% si ritiene realizzata. Il 78% dichiara di essere ancora giovane e soprattutto in grado di sedurre qualsiasi uomo (35%). Se poi si volesse fare un paragone con le più giovani ventenni (per alcune loro figlie) il 47% dichiara benissimo di non avere nulla da invidiare. Non si sentono per nulla minacciate dalla “concorrenza” delle più giovani, in quanto si ritengono più attraenti (41%), con maggiore esperienza (27%). Solo in poche si sentono svantaggiate rispetto alle giovanissime (11%).

Quelle sposate credono nella famiglia (56%), adorano o desiderano i figli (82%), sono molto religiose (51%). Un po’ confuso il rapporto con il marito, <<ci vediamo poco>> (46%), certo <<non è più come quando ci siamo sposati>> (41%), <<non ci capiamo quasi mai>> (39%). Solo il 25% indica esplicitamente andiamo d’accordo su tutto, seguito da un minima percentuale che ancora lo considera l’amore della sua vita (12%). Il 53% ha nei confronti del marito solo un sentimento di rispetto ma lo considerano distratto (56%), assente (52%), <<non fa altro che sporcare>> (51%), insensibile (46%), antipatico (45%), stupido (40%), noioso (37%), <<privo di qualsiasi stile>> (33%). La stabilità economica (72%), i soldi (65%) e il lavoro (41%) sono considerati  fondamentali, mentre sono poche le donne che oltre al rispetto, dichiarano esplicitamente di amarlo (18%).

Per chi è single o separata (single di ritorno) guarda e ha ancora come riferimento la famiglia di origine (52%), adora o desidera i figli (91%), è religiosa (48%), e tende ad amare e legarsi ai nipoti (56%per le donne senza figli). Il lavoro (82%) diventa la principale certezza e il principale desiderio. In loro è presente una forte ricerca di autonomia (73%), anche se ciò comporta irrimediabilmente per il 69% la forte sensazione di avere delle grandi responsabilità, e per il 51% la paura di rimanere sola. Nel rapporto con gli uomini Le single, rispetto alle sposate, sembrano maggiormente contente del partner, considerandolo degno di rispetto (61%), presente (41%), importante (40%). Dichiarano di amarlo il 36% e rispetto alle colleghe aumenta anche l’affettuoso “gli voglio bene” (52%). Certo non sono tutte rose e fiori. Molte denunciano il fatto che <<si litiga spesso>> (46%), ci si vede poco (41%), mancano certezze (40%), <<sporca e non pulisce>> (39%), <<lascia tutto fuori posto>> (37%).

Ma di che cosa hanno in generale esigenza le nostre belle quarantenni? Il 51% richiede in assoluto maggiori distrazioni. Tra queste l’esigenza di un viaggio (61%), di occuparsi maggiormente della propria persona (53%), di prendersi più cura del proprio corpo (47%), di uscire a cena più spesso (41%), di uscire da sola con le amiche (37%), di andare a ballare (31%). Emozioni decisamente più forti per il 22% delle nostre donne a cui piacerebbe scoprire il fascino dell’”avventura” con un altro. Colpisce il 24% delle 40enni che vorrebbe rivivere un vero amore, magari come quando si era adolescenti, un po’ come si sognava da bambine. La donna è alla ricerca di un uomo che le trasmetta un senso di libertà (53%), che la faccia sentire ancora giovane e attraente (49%) e che sia una compagnia divertente (39%). A quarant’anni sempre meno donne cercano in un uomo senso di protezione (15%) o una vita metodica e rilassata (21%). Non è allora un caso che il 52% delle quarantenni preferiscano uomini più giovani, tra i 25 e i 30 anni, anche se ancora in molte si trovano bene con i coetanei (31%). Solo una piccola fetta sogna l’uomo più maturo, da 45 a 50 anni (11%) o addirittura dai 55 anni in su (5%).

E, così, in vetta alla classifica dei più desiderati troviamo il giocatore del Real Madrid Cristiano Ronaldo (59%), seguito dal modello Bruno Cabrerizo (55%). L’uomo più sexy del mondo, George Clooney (36%), le 40enni lo piazzano solo al 5° posto, subito dopo Mario Balotelli (41%) e Riccardo Scamarcio (39%). A sorpresa la simpatia di Fiorello (31%) vince su Raul Bova (27%), mentre deve consolarsi con un 3° ultimo posto il “tenebroso” Gabriel Garco (25%), solo un posto più in alto del “cantautore romantico” Biagio Antonacci (19%) e dell’allenatore della nazionale Cesare Prandelli (13%).

  1. Cristiano Ronaldo
  2. Bruno Cabrerizo
  3. Balotelli
  4. Scamarcio
  5. Clooney
  6. Fiorello
  7. Raul Bova
  8. Gabriel Garco
  9. Biagio Antonacci
  10. Cesare Prandelli

Valerio L’Abbate

via Felice Casati, 20 – 20124 Milano – T. +39 0220404212 • F. +39 0220240208

www.foundcomunicazione.com