Home Attualità Ambiente e Natura Parco Adda Sud. Festa dell’albero: piante e arbusti gratis per tutelare l’ambiente...

Parco Adda Sud. Festa dell’albero: piante e arbusti gratis per tutelare l’ambiente e la bodiversità

126
0

Nuovi filari, siepi e boschetti per tutelare la biodiversità del territorio e migliorare la qualità dell’ambiente: è fissato al prossimo 15 settembre il termine per presentare le domande di adesione alla “Festa dell’albero – Progetto filari” 2018. Anche quest’anno, infatti, dopo il successo delle precedenti edizioni, il Parco Regionale Adda Sud mette a disposizione di comuni, scuole e associazioni, oltre che a privati cittadini, decine di alberi e arbusti già sviluppati e di specie autoctone da mettere a dimora in aree di proprietà o direttamente gestite all’interno dei confini del Parco. La fornitura è gratuita, con il solo costo a carico dei richiedenti delle operazioni di e trasporto del materiale arboreo dai piantonai del Parco alla loro destinazione definitiva, che dovranno avvenire indicativamente tra il primo di dicembre di quest’anno e la fine di febbraio 2019.

“L’obiettivo è quello di mettere a dimora le piante nel periodo in cui possano più facilmente attecchire, durante la stagione invernale – spiega Silverio Gori, Presidente del Parco Adda Sud – Sono alberi già formati, di un paio di metri di altezza”. Possono essere scelti in un elenco che comprende acero campestre, carpino bianco, ciliegio selvatico, frassino maggiore, frassino orniello, gelso, olmo minore, ontano nero, pioppo bianco, pioppo nero, pioppo nero di varietà piramidale, quercia farnia e salice bianco; in numero limitato sono disponibili anche il bagolaro e il noce comune. Gli arbusti disponibili – in questo caso di oltre 1 metro d’altezza – sono, invece, biancospino, crespino, frangola, fusaggine, lantana, ligustro, nocciolo, prugnolo, rosa canina, salice arbustivo e spincervino.

“Si tratta di specie che sono note per il pregio del loro legname o per la loro importanza naturalistica e paesaggistica. Potranno essere collocate lungo le strade, i fossi, le scarpate o in altre posizioni, contribuendo a rendere sempre più bella e funzionale la nostra campagna – spiega ancora il Presidente Gori -. Il progetto nasce anche come un investimento a sostegno dell’agricoltura nella difesa della natura e nella sua conservazione. Del resto, il Parco è nato anche per questo: salvaguardare le risorse esistenti e incrementare quelle rinnovabili sul territorio”. Ecco perché l’Adda Sud vigilerà sull’effettiva piantumazione delle essenze e sul loro mantenimento in salute.

Aderire alla “Festa dell’albero – Progetto filari” è comunque molto semplice: la richiesta con numero e specie desiderate va presentata entro metà settembre utilizzando gli appositi moduli in carta semplice, disponibili presso gli uffici del Parco o direttamente on line sul sito istituzionale dell’Ente.