Home Attualità Ossago, campo della Protezione Civile Lodigiana. Boneschi: «Encomiabile partecipazione dei volontari»

Ossago, campo della Protezione Civile Lodigiana. Boneschi: «Encomiabile partecipazione dei volontari»

68
0

Due giorni di attività, 46 volontari operativi, 8 automezzi e un campo allestito presso le strutture sportive di Ossago Lodigiano: sono questi alcuni numeri dell’esercitazione di protezione civile che nel fine settimana ha coinvolto la Colonna Mobile Provinciale di Lodi.

«Si è trattato della prima iniziativa di questo tipo, che verrà ripetuta adesso con una certa regolarità, ogni tre o sei mesi a seconda delle necessità – spiega l’Assessore provinciale alla Protezione civile, Matteo Boneschi, che sabato 16 luglio ha fatto visita agli uomini impegnati insieme al Comandante della Polizia provinciale Arcangelo Miano -: Tra gli scopi dell’iniziativa c’era naturalmente la verifica del funzionamento e della messa in servizio di mezzi e attrezzature della Colonna Mobile Provinciale».

Il “campo informativo – esercitativo”, fortemente voluto dall’Unità operativa di Polizia locale e Protezione civile della Provincia, dal responsabile operativo Francesco Morosini, dal coordinatore pro tempore della Colonna Mobile Luigi Remigi e da tutti gli altri componenti del direttivo provinciale del coordinamento delle organizzazioni di volontariato di Protezione civile di Lodi, ha iniziato l’attività direttiva alle ore 9 di sabato 16 luglio. Le operazioni vere e proprie sono iniziate alle ore 14 dello stesso giorno e si sono protratte per le successive 24 ore. I volontari presenti, provenienti da tutte e tre le aree territoriali provinciali, sono stati 46. A loro disposizione: 2 furgoni per il trasporto persone, 3 fuoristrada, 2 mezzi pesanti centinati dotati di braccio meccanico, 1 mezzo per le telecomunicazioni in emergenza attrezzato, 7 tende pneumatiche, 2 tende meccaniche, 2 generatori di potenza, 1 torre faro carrellata, 7 soffiatori di aria calda, 2 clima portatili, 10 estintori a polvere di 5 kg, 3 elettropompe sommergibili, 1 modulo bagni campali su rimorchio e attrezzature logistiche di completamento.

Questi i servizi attivati al campo nei due giorni: carraia, segreteria operativa, punto ristoro per consumazione pasti in autosufficienza per 48 ore e presidio notturno (con 25 volontari).

La struttura organizzativa era così composta: coordinatore della CMP Remigi, responsabile del campo Morosini, 4 le squadre di logistica tende guidate dai capisquadra Bozzato, Verani, Pandini e Parizzi, la squadra tecnici telecomunicazioni / mezzi e attrezzature affidata al caposquadra Lunni. Alla segreteria operativa Rosario Villa e Giuseppe Galleani.

«I risultati sono stati molto positivi – commenta l’Assessore Boneschi –. Ringrazio i referenti del coordinamento e tutti i volontari per la loro partecipazione. Con il loro impegno dimostrano un’encomiabile attenzione verso le persone in difficoltà e con esercitazioni come questa vogliono farsi trovare sempre pronti e aggiornati di fronte a qualsiasi necessità. Ringrazio anche a nome di tutti il coordinatore del gruppo locale di Ossago di Protezione civile, Paolo Verani, e il sindaco di Ossago Angelo Taravella, tra l’altro anche lui volontario presente al campo, per la loro disponibilità e accoglienza».

Soddisfatti i coordinatori della CMP: “Sono andati bene sia il censimento che la messa in servizio delle attrezzature principali – spiegano -. Buona la partecipazione dei volontari, che hanno mostrato un grande affiatamento”.