Milanese

Nuove modalità per la posa della fibra ottica: la Città di Paullo accoglie il primo intervento in Italia

Paullo riconferma la sua vocazione alla digitalizzazione e all’innovazione accogliendo, per la prima volta in Italia, la nuova modalità di posa della fibra ottica realizzata da Città Metropolitana in collaborazione con Sirti, azienda milanese leader nel campo delle infrastrutture tecnologiche.

Questa tecnica innovativa e inedita, utilizzata nella via Milano per installare un collegamento in fibra ottica lungo 800 metri, si basa su un microscavo di 2,5 cm di larghezza per 20 cm di profondità, in prossimità della striscia laterale della strada.

«Oggi le dimensioni delle moderne infrastrutture, in termini di mini-cavi e di mini-tubi per la protezione dei cavi, sono molto ridotte e conseguentemente richiedono scavi di piccole dimensioni, meno invasivi e che riducano al minimo i materiali di risulta e i materiali necessari per il riempimento – illustrano da Città Metropolitana -. In tale ottica bisogna quindi indirizzarsi verso tecniche di scavo e riempimento completamente nuove, grazie all’utilizzo di sistemi a basso impatto ambientale e veloci nella realizzazione. Deve essere superato il concetto di cantiere che rimane aperto per giorni e che produce intralcio alla circolazione dei veicoli».

L’aspetto più interessante riguarda nel dettaglio la lavorazione, a mo’ di catena di montaggio: un mezzo rimuove i rifiuti e pulisce la strada, una fresa taglia l’asfalto e permette la posa dei cavi, un altro mezzo ripristina l’asfalto. Il tutto senza causare eccessivi disagi alla viabilità ed evitando la formazione di polveri e detriti.

La collocazione della connessione ultraveloce (1 Gigabit al secondo) si è concretizzata a seguito dell’interessamento del Comune di Paullo a una proposta dell’ente metropolitano, risalente a un anno e mezzo fa.

All’apertura del cantiere di oggi (18 luglio 2018) hanno presenziato Massimiliano Consolati, consigliere comunale paullese con delega all’innovazione e l’assessore Franco Morabito.

«Siamo soddisfatti e contentissimi di quest’opera – spiega -. La Città di Paullo aveva già scommesso su una dorsale tecnologica wi-fi per offrire maggior fruibilità dei servizi alla sua cittadinanza. Rispetto alla dorsale tecnologica wi-fi, la fibra ottica avrà un impatto più rilevante, con un sensibile aumento della velocità di navigazione da parte degli uffici del municipio e delle altre strutture comunali, come la biblioteca e le scuole. Al contempo, consentirà di razionalizzare le spese pubbliche di telefonia e connessione».

In prospettiva futura, la fibra ottica si presta anche a ragionamenti sulla sensoristica. Ovvero, con pochissimi interventi la connessione ultraveloce potrà dotare Paullo di sensori in grado, ad esempio, di regolare i semafori o di segnalare le automobili non autorizzate in sosta nel parcheggio riservato ai disabili.

Connessione ultra veloce, modalità di posa della fibra per la prima volta utilizzata in Italia, sono cose che dimostrano che il Comune di Paullo ha un ruolo di primo piano nell’ambito della zona Sud-Est Milano.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);