Home Attualità Ambiente e Natura Meteo. Lunedì picchi di oltre 18°C. Tra martedì e giovedì tracollo termico

Meteo. Lunedì picchi di oltre 18°C. Tra martedì e giovedì tracollo termico

302
0

Proseguirà ancora per qualche giorno il ‘non-Inverno’ sull’Italia, dove persiste un campo di alta pressione pur disturbato da umidi venti atlantici con nubi su diverse aree del Paese ma ben poche piogge: solamente su regioni tirreniche e Liguria di Levante potrà scapparci qualche debole e localizzata precipitazione, sabato non esclusa anche al Nord, ma si tratterà di poca cosa.

In Pianura Padana potremo avere locali nebbie durante le ore più fredde della giornata. A proposito di temperature, queste si manterranno ben sopra le medie del periodo, praticamente su valori autunnali. In particolare nella giornata di lunedì ci attendiamo un ulteriore rialzo termico, su valori anche primaverili in diverse zone con punte di oltre 16-18°C anche al Nord laddove il tempo sarà soleggiato.

CAMBIA TUTTO NELLA PROSSIMA SETTIMANA CON IRRUZIONE FREDDA – Nella prossima settimana l’Inverno proverà tuttavia a dire la sua anche sull’Italia, con una temporanea ma incisiva irruzione fredda in arrivo direttamente dalle latitudini polari. Tra martedì e giovedì, sottoforma di forte tramontana e grecale ( raffiche di oltre 60-70km/h ) e netto calo delle temperature. La flessione termica sarà più sensibile su regioni adriatiche e Sud dove si perderanno anche 8-10°C rispetto a questi giorni, se non anche 12-15°C su Alpi e Appennino. Su Nordovest e regioni centrali tirreniche invece il passaggio freddo sarà smorzato dai venti di caduta alpini ed appenninici che manterranno il clima diurno relativamente mite. Il transito del fronte freddo sarà accompagnato da qualche pioggia o rovescio anche a carattere temporalesco in transito soprattutto lungo il versante adriatico e al Sud.

L’irruzione fredda sarà solo temporanea. Infatti già da venerdì 7 febbraio e nei giorni successivi l’anticiclone dovrebbe tornare ad espandersi sull’Italia a partire dalle regioni centro-settentrionali, in seguito anche al Sud, riportando tempo stabile ma soprattutto un nuovo inesorabile rialzo delle temperature, anche se non sui valori attesi in questi giorni.