Home Appuntamenti Martedì 28 marzo Marcello Veneziani a Lodi

Martedì 28 marzo Marcello Veneziani a Lodi

220
0

Casanova-Veneziani-100x140Lodi – “Alla luce del mito”. E’ questo il titolo della serata organizzato da Fratelli d’Italia-Alleanza Lodigiana, lista che fa parte della coalizione di centrodestra a sostegno di Sara Casanova sindaco, a cui parteciperà il noto scrittore e giornalista Marcello Veneziani. Interverranno inoltre, la candidata Sara Casanova, Paola Frassinetti (FdI) e Stefano Buzzi (Alleanza Lodigiana). L’appuntamento è per martedì 28 marzo, alle ore 21:00 presso la Sala A. Granata di via Solferino, 72 a Lodi.

Durante l’incontro pubblico si affronterà l’argomento di come nel mondo “da Putin a Trump, passando per la Brexit, l’Austria, la Francia e molti paesi dell’Europa orientale, sta accadendo qualcosa che l’Apparato istituzionale e mediatico, politico e finanziario, non riesce a capire e tantomeno a governare. Il malessere economico e sociale, la forte pressione fiscale, i flussi migratori incontrollati, la psicosi del terrorismo, gli errori compiuti in Medio Oriente, la dittatura ideologica del politicamente corretto, hanno generato un largo rifiuto popolare del Potere – variamente chiamato establishment, sistema, classe dirigente. Questo rifiuto si esprime in due tendenze: il rifugio rabbioso nel privato con una fuga dal voto e da tutto ciò che è pubblico, fino a barricarsi nelle proprie case; e il voto populista, affidato solitamente a leader e a movimenti fuori dall’apparato, percepiti come outsider, nemici del sistema. Questa gente richiede protezione, confini certi, non solo territoriali ma anche morali e identitari, famigliari e civili, meno corruzione, meno pressione fiscale, migratoria, criminale; più sicurezza, più ordine, più correlazione tra diritti e doveri, meriti e bisogni. E ancora, vuol liberarsi dalle dittature psicologiche, ideologiche e finanziarie, chiede rispetto delle tradizioni a partire dalla propria famiglia, la propria nazione e la propria religione, rispetto delle sovranità popolari, nazionali, economiche ma anche delle sovranità più vicine, come la casa, la proprietà, il proprio ambito vitale”.