Home Attualità Ambiente e Natura Maltempo. Le squadre di SAL garantiscono il servizio dopo il black out

Maltempo. Le squadre di SAL garantiscono il servizio dopo il black out

493
0

Due squadre del settore acquedotto e due squadre del settore fognatura/depurazione sono rimaste al lavoro fino a tarda notte, l’altra sera, per ridurre al minimo i disagi per i cittadini e ripristinare nel minor tempo possibile il servizio idrico dopo i black out elettrici provocati dalle raffiche di vento che hanno flagellato il Lodigiano.

Nel tardo pomeriggio, subito dopo l’ondata di maltempo, una cinquantina delle 163 centraline di telerilevamento collegate ad altrettanti impianti idrici hanno iniziato a segnalare anomalie, principalmente per la mancanza di tensione dovuta ai ripetuti black out, che in alcuni casi hanno portato all’interruzione dell’erogazione dell’acqua potabile. Il disagio ha riguardato gli utenti dei comuni collegati agli impianti di acquedotto di San Martino in Strada (Borgo San Giovanni, Massalengo, Pieve), Mairago-Basiasco (in particolare Cavenago d’Adda, Secugnago, Bertonico, Turano, Castiglione d’Adda e l’abitato di Camairago), Galgagnano e Valera Fratta, dove i tecnici di SAL sono intervenuti con un generatore per ripristinare il servizio nel minor tempo possibile. Black out e cali di pressione anche a Lodi e Lodi Vecchio. Quasi ovunque l’erogazione dell’acqua potabile è tornata alla normalità verso le 23. Le difficoltà maggiori si sono riscontrate a Valera Fratta, dove la fornitura è stata ripristinata attorno alle 3 di notte, ma la mancanza di corrente elettrica è proseguita anche nella giornata di oggi, martedì, richiedendo la presenza di una squadra SAL che ha alimentato l’acquedotto attraverso un generatore per garantire la continuità del servizio. Il numero verde del Pronto Intervento SAL – 800 017144 – ha risposto a tutte le segnalazioni e richieste di intervento raccomandando, come sempre, di lasciar scorrere l’acqua dai rubinetti per qualche minuto al ripristino del servizio per eliminare le eventuali impurità residue.

Nottata intensa anche per le due squadre del settore acque reflue, che sono state impegnate in interventi e sopralluoghi ai depuratori di Lodi, Salerano sul Lambro, Sordio, Valera Fratta e San Martino in Strada. A Lodi dentro il perimetro del depuratore il vento ha abbattuto tre alberi lungo la roggia Molina, mentre altri quattro alberi sono caduti nell’area del depuratore di Salerano, abbattendo una linea di bassa tensione. Nessuna conseguenza comunque per la gestione del servizio di fognatura e depurazione: come per l’acquedotto, i tecnici sono intervenuti tempestivamente per rispondere a tutte le chiamate del Pronto Intervento.