Lodigiano

Luigi Augussori (Lega) contro la protesta strumentale degli islamici

Lodi, 14 agosto: “trovo incomprensibile che una comunità religiosa scenda in campo per una protesta politica” ha esordito Augussori. “Il regolamento comunale di Lodi non discrimina per religione ma ha valenza per tutti i cittadini extracomunitari, siano essi canadesi, norvegesi, marocchini o cinesi. Si tratta unicamente di parificare l’esercizio dei loro diritti a quelli dei cittadini italiani. Trovo molto grave che la protesta si giochi sulla pelle dei bambini, che vengono strumentalizzati negando il loro diritto di partecipazione alla scuola, che è e continua ad essere un servizio gratuito. Altresì non viene assolutamente negato l’accesso ai servizi accessori (pre/post scuola, trasporto, ecc.) pagando la tariffa stabilita o con riduzioni agevolate dimostrando lo stato di difficoltà economica. Ricordo che in Italia vige ancora l’obbligatorietà scolastica e mi chiedo se queste ingiustificate assenze possano essere prese in esame dalla Magistratura e dalle Forze dell’Ordine. Se la cosa dovesse proseguire non escludo di presentare un’interrogazione parlamentare al Ministro competente”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);