Home Attualità Lodigiano, crescono le imprese di stranieri. Rispetto al totale prime Valera e...

Lodigiano, crescono le imprese di stranieri. Rispetto al totale prime Valera e Marudo

517
0
siti web lodi

Prime per imprese Lodi, Casalpusterlengo, Sant’Angelo Lodigiano. A seguire Codogno, Tavazzano con Villavesco e Lodi Vecchio. Rispetto al totale delle imprese prime Valera Fratta e Marudo. Poi Ospedaletto Lodigiano, Crespiatica e Casalpusterlengo.

In Lombardia imprese straniere pari al 12,7% del totale, in Italia al 10,5%

Sono nel complesso 1.901 le imprese straniere attive nel territorio della provincia di Lodi. Di esse 480 sono comunitarie e 1.421 con titolari provenienti da fuori l’Unione Europea. Le imprese straniere rappresentano il 13,2% delle imprese lodigiane. Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese al primo trimestre 2019 e 2014.

Le imprese straniere a Lodi. Le imprese straniere in provincia di Lodi sono 1.901 e rappresentano il 13,2% rispetto al totale delle imprese attive (14.453). Tra i Comuni del territorio, dopo Lodi che è prima con 462 imprese (pari al 24% delle imprese straniere del territorio), si trovano Casalpusterlengo con 227 imprese straniere (pari al 12% delle imprese straniere del territorio), Sant’Angelo Lodigiano con 188 imprese (pari al 10% delle imprese straniere del territorio), Codogno con 121 imprese (6% delle imprese straniere del territorio) e Tavazzano con Villavesco con 55 imprese straniere (3% delle imprese straniere del territorio). Le imprese straniere comunitarie sono 480 (25% delle imprese straniere), mentre sono 1.421 quelle con titolari provenienti da extra Unione Europea (75%).

Grado di penetrazione. Nel Lodigiano le imprese straniere rappresentano il 13,2% delle imprese totali attive. Dato superiore sia a quello della Regione Lombardia sia a quello dell’Italia. In Lombardia le imprese straniere sono 103.463, pari al 12,7% delle imprese totali attive (813.064). In Italia le imprese straniere sono 539.052, pari al 10,5% delle imprese totali attive (5.121.223). Tra i Comuni del Lodigiano, imprese straniere a quota 23,5% a Valera Fratta sulle imprese totali presenti nel Comune; 23% a Marudo; 22,4% a Ospedaletto Lodigiano; 22% a Crespiatica; 21,7% a Casalpusterlengo. A Lodi città le imprese straniere rappresentano il 13,3% del totale delle imprese cittadine. Ultimi per grado di penetrazione delle imprese straniere sul totale delle imprese risultano essere i Comuni di Abbadia Cerreto (0%), Caselle Landi e Pieve Fissiraga (4,1%), Castelgerundo (5%).

La crescita delle imprese straniere. La crescita delle imprese straniere a Lodi è stata pari a +8,6% nel raffronto a 5 anni (2014), in Lombardia +21,5% e in Italia +18,3% nello stesso periodo. Tra i Comuni del Lodigiano in crescita in percentuale rispetto al 2014 in particolare: Terranova dei Passerini (+300%), Marudo (+142%), Maccastorna (+100%), Maleo (+87%), San Martino in Strada (+61%), Boffalora d’Adda e Santo Stefano Lodigiano (+50%). In calo la presenza di imprese straniere soprattutto a Castelnuovo Bocca d’Adda (-42%), Sordio (-36%), Meleti (-33%), Camairago e Fombio (-25%). A Lodi città crescita contenuta in linea con la media provinciale: +7,9% le imprese straniere in città rispetto al 2014.

“Le imprese con titolare straniero si confermano un elemento di vitalità per il territorio lodigiano. In alcune delle realtà più piccole rappresentano ormai una parte significativa del tessuto imprenditoriale locale e uno strumento importante di integrazione” – ha commentato Vincenzo Mamoli, membro di Giunta della Camera di commercio e Presidente della Consulta del Lodigiano.