Home Territorio Lodigiano Lodi Vecchio. Presentata la candidata sindaco Eva Pizzi: «Parola d’ordine cambiamento!»

Lodi Vecchio. Presentata la candidata sindaco Eva Pizzi: «Parola d’ordine cambiamento!»

761
0
Eva Pizzi Sindaco
Da sinistra: Gianmario Invernizzi (FdI) - Claudio Bariselli (Forza Italia) - la candidata sindaco Eva Pizzi - Oscar Fondi (FI) e Maurizio Grandini (Cambiamo Lodi Vecchio)
Eva Pizzi Sindaco
Da sinistra: Gianmario Invernizzi (FdI) – Claudio Bariselli (Forza Italia) – la candidata sindaco Eva Pizzi – Oscar Fondi (FI) e Maurizio Grandini (Cambiamo Lodi Vecchio)

Scardinare il sistema di potere della sinistra che ha portato la città a morire, e portare finalmente vitalità, pulizia, sicurezza e ordine a Lodi Vecchio. E’ questo l’intento della candidata sindaco Eva Pizzi, della lista “Eva Pizzi Sindaco” sostenuta da tutto il centrodestra (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia) e della lista civica Cambiamo Lodi Vecchio. La sua presentazione ufficiale è avvenuta ieri nella sede della Lega di Lodi Vecchio.

«La sinistra che ha amministrato negli ultimi 70 anni portando la città nello stato in cui versa – dichiara la Pizzi – ha ora il coraggio di riproporsi con un ben noto politico di professione del PD, tutt’altro che civico e che per la quinta volta tenta di impossessarsi di Lodi Vecchio. Sarebbe il baratro definitivo. Per me la parola d’ordine è cambiamento!».

«Con me Sindaco, con la mia squadra qualificata, e con il supporto dei Cittadini, Lodi Vecchio sarà una città viva, sicura e pulita, con più eventi, a misura di famiglia, di giovani e di anziani. Una città che pensa ai commercianti e alle attività. Una città con meno pressione fiscale. Una città dalle potenzialità storiche e culturali invidiabili – che la sinistra non ha mai saputo valorizzare – che promuoveremo attraverso progetti mirati e concreti, anche grazie all’ausilio della filiera che la Lega e il centrodestra sono in grado di esprimere a tutti i livelli. Sono promesse fattibili: abbiamo la forza, la competenza e soprattutto la volontà di realizzarle.»

«Faremo in modo che Lodi Vecchio si presenti a queste nuove sfide in modo accogliente, senza degrado urbano, con ascolto massimo ai nostri cittadini, ampliando i servizi, e dove la sicurezza a 360 gradi sarà per me uno dei punti fondamentali del mandato. Una città più viva è anche più sicura. I residenti devono sentirsi al sicuro in città e nelle proprie case

«Presto presenteremo nello specifico le idee che saranno messe nero su bianco nel nostro “Patto di lealtà con i cittadini”. Da subito voglio stare in mezzo alla gente, ascoltare i cittadini, i loro problemi, raccogliere istanze e suggerimenti. Chi volesse contattarmi può farlo anche via mail evapizzisindaco@gmail.com».

Alla conferenza erano presenti anche i quattro rappresentanti delle liste.

Claudio Bariselli (Lega): «Con assoluta fermezza sosteniamo Eva che è una figura di rilievo molto conosciuta da Lodi Vecchio. Si confronta con la vecchia politica che ha amministrato per tanti decenni. Il Pd ricorre a un personaggio che ha fatto il suo tempo, che si nasconde sotto una civica per coprire il loro fallimento».

Gianmario Invernizzi (Fratelli d’Italia): «Eva è una persona intelligente e tenace. La sua esperienza di imprenditrice è sintomo di garanzia, la migliore espressione che il centrodestra può esprimere a Lodi Vecchio. Qui il nuovo è lei. Ora è il momento di cambiare. Anzi, cambiate è un’urgenza poiché la situazione è incancrenita da troppo tempo». 

Oscar Fondi (Forza Italia): «Eva può contare anche su una squadra competente e capace nei vari settori e che sarà in grado di espugnare una città da 70 anni governata dalla sinistra, e i risultati si vedono».

Maurizio Grandini (Cambiamo Lodi Vecchio): «La nostra lista civica si è messa in gioco perché ha la volontà di cambiare questa situazione bloccata da decenni senza sbocco ne cambiamento. Nella lista abbiamo tutte le competenze necessarie per portare avanti con concretezza le nostre idee».