Cronaca

Lodi Vecchio, arrestati ladri acrobati: ai domiciliari in ospedale

I Carabinieri di Lodi Vecchio hanno arrestato il giorno di Pasqua, A.S. 33enne e C.H. 32enne, quest’ultimo sottoposto anche alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, entrambi residenti in un campo nomadi di Milano e con precedenti di polizia per reati predatori, perché responsabili di tentato furto aggravato in abitazione.

I Carabinieri, allertati dalla sirena di un allarme proveniente da un’abitazione, hanno sorpreso i due ladri che stavano per uscire da una porta sul retro della casa. I malviventi, alla vista dei militari sono rientrati nell’appartamento e per sottrarsi alla fuga si sono lanciati da una finestra del primo piano, per tentare poi di dileguarsi nella campagna. Sono stati però bloccati dopo breve inseguimento a piedi. I due sono stati trovati in possesso di chiavi e grimaldelli alterati, gli “attrezzi” tipici del lavoro dei topi d’appartamento. La refurtiva, composta da argenteria e monili in oro è stata restituita al proprietario di casa informato dai Carabinieri.

I due, a seguito della caduta hanno riportato fratture agli arti inferiori giudicate guaribili in 30 giorni, per cui sono stati ricoverati all’Ospedale Maggiore di Lodi, piantonati dai Carabinieri fino all’udienza di oggi in tribunale.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’operato dei militari, sottoponendo i due agli arresti domiciliari presso il nosocomio ove sono ricoverati, in attesa di intervento chirurgico.


Casanova sindaco Lodi


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);