Cronaca

Lodi Vecchio. Anni di botte e minacce, arrestato marito violento

I Carabinieri di Lodi Vecchio, a conclusione di una rapida attività d’indagine, hanno arrestato M.D. 48enne del luogo, con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari da scontare in un comunità terapeutica fuori Lombardia.

Il Tribunale di Lodi, lo scorso 9 febbraio ha quindi emesso il provvedimento restrittivo nei confronti del soggetto, in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, tentata estorsione continuata e minaccia.

L’autorità giudiziaria nell’emettere il provvedimento cautelare ha pienamente recepito e condiviso le  risultanze investigative acquisite dagli operanti, i quali al termine dell’ennesimo litigio, nel mese di novembre 2017 sono riusciti a convincere la moglie del violento a denunciare le angherie ed i soprusi cui era stata costretta a subire da anni dal marito.

La conseguente attività d’indagine ha consentito di far luce su una drammatica storia di violenze, originata 7 anni prima. Il meticoloso lavoro dei carabinieri ha consentito di suffragare la denuncia con certificazioni sanitarie e dichiarazioni testimoniali, ricostruendo plurimi episodi di maltrattamenti in famiglia verso la donna, consistiti in percosse, lesioni, continue richieste di denaro per l’acquisto di stupefacenti e minacce, in alcune occasioni avvenute anche in presenza dei figli minori.

Le indagini hanno appurato che l’uomo aveva assunto atteggiamenti violenti anche verso le persone che, allarmate dalle grida e urla, erano intervenute a difesa della donna, non esitando a minacciarli se si fossero ulteriormente intromessi per aiutare la malcapitata.

Il Tribunale di Lodi, ha quindi ritenuto responsabile il soggetto di maltrattamenti aggravati in famiglia, estorsione, lesioni aggravate, e minaccia tutti aggravati perché commessi in presenza di minori, per motivi futili, e poiché recidivo.

L’arrestato, espletate le formalità rito, è stato accompagnato alla comunità in provincia di Rieti.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);