Due particolarità della Comunità ludevegina sono che le notizie viaggiano più veloce della luce e che esiste ancora un ottimo rapporto tra vicini, pensate che ci sono condominii che organizzano cene, aperitivi insieme negli spazi comuni.
Insomma a Lodi Vecchio c’è l’ emblema della Sciüra Maria che appena vede o sente qualcosa lo dice alla Sciüra Pierina del palazzo di fronte che lo riferisce alla Sciüra Carla e in un attimo la notizia si sparge a macchia d’ olio per tutta la città

Perchè non unire queste due caratteristiche e sfruttarle per rendere più sicura la nostra Città?

Ecco allora che nel nostro programma abbiamo inserito il Controllo del Vicinato, che già in molte città della Lombardia e del Lodigiano, anche a guida centrosinistra, è presente e funziona in maniera eccezionale.
Il progetto Controllo del Vicinato non presuppone atti eroici, non ha funzioni repressive, né, tantomeno, invita ad acciuffare il malvivente, è un progetto di prevenzione, per evitare che i reati si consumino.

Il senso del Controllo del Vicinato, insomma è che il ladro deve avere timore dei cittadini, senza che essi intervengano. L’intervento, infatti, è competenza solo ed esclusivo delle Forze dell’ Ordine, il cittadino deve essere un supporto attivo.

In parole povere grazie all’ausilio della tecnologia molti cittadini infatti utilizzando per esempio WhatsApp, possono diventare vere e proprie sentinelle dei loro quartieri, i cittadini operano una vigilanza l’uno sull’altro, sulla propria zona, il proprio condominio o la loro strada, in modo da poter segnalare eventuali anomalie, presenza di persone, auto sospette o individui che gettano rifiuti.

Certo dovranno essere segnalazioni intelligenti e qualificate, ma siamo certi che i cittadini ludevegini sapranno agire nel migliore dei modi.

Da troppo tempo, anche se ho appena 26 anni sento lamentele, passiamo ai fatti, date fiducia alla nostra lista

Andrea Cesari
Lista “Eva Pizzi Sindaco”