Home Attualità Ambiente e Natura Lodi. Urgenza lavori di manutenzione al cimitero Maggiore

Lodi. Urgenza lavori di manutenzione al cimitero Maggiore

81
4

Transennata a Lodi la cappella interna del cimitero maggiore della città. A causa dei pinnacoli pericolanti, i responsabili dell’edificio sacro sono stati costretti a vietare l’accesso alla chiesetta ed alla zona adiacente.

E’ una ulteriore conferma dell’urgenza dei lavori di manutenzione straordinaria di cui necessita da tempo il cimitero di viale Milano: muri scrostati, vialetti da risistemare, piccioni da allontanare e alberi da ripiantumare sono solo alcuni degli interventi necessari per ridare decoro all’edificio.

Intanto, prosegue il malcostume di abbandonare nella parte retrostante il cimitero, facilmente accessibile dalla strada che collega la frazione San Grato a Torretta,  rifiuti di vario genere. Per giorni è rimasto in bella mostra un intero salotto; ora si possono vedere ammonticchiati scarti di vario genere – vetri, plastica e carta – con l’ennesimo materasso completo di rete metallica.

4 COMMENTI

  1. ennesima tegola sul GIOIELLO PROTETTO E TUTELATO DALLE BELLE ARTI DELLA GUINEA BISSAU ,basta vedere come sono stati fatti gli ultimi lavori , una ciabatta ed uno zoccolo appiati avrebbero fatto fare certamente una miglior figura al sindaco Guerini all assessore Brunetti ed a tutto il codazzo di rimpallatori di responsabilità che di solito entrano in gioco quando la totali incapacità amministrativa diventa palpabile .che schifo .

  2. NON dimentichiamo che le scossaline in rame rubate dai ladri lo scorso anno non sono ancora state ricollocate a dimora sui tetti dei colombari ,(è già passato un anno ) ma chi se ne frega vero Guerini sindaco di Lodi per i lodigiani che lo votano mica per i morti che non lo possono votare , molto celeri nel far riunioni a favore dei loro interessi nei dintorni del cimitero ,molto meno celeri nell essere degli ottimi amministratori comunali ………

  3. I nodi vengono al pettine, e che nodi!
    Adesso in cimitero non si può nenache più avvicinarsi alla chiesetta. Ovviament,e nessuno si era accorto che i pinnacoli erano pericolanti?
    Bravi, è così che si fa: un’inaugurazione di facciata, mal riuscita, con la posa delle piastrelle basculanti all’ingresso; un raccordo bruttissimo e improvvisato per superare lo scalino (ma vorrei vedere un disabile come ce la fa lo stesso)…e per il resto…tutto come prima…peggio di prima….
    Altro che Guinea Bissau: sono certo che là il rispetto per i defunti è un’altra cosa rispetto a Lodi

  4. hanno impegnato gli sforzi per ridurre le aree di rispetto cimiteriali ,in 15 anni è l’unica cosa che son riusciti a fare ,oltre naturalmente allo scempio dell area interna al cimitero e al mancato rispetto che quest amministrazione ha dei nostri Cari Defunti ,ecco chi veramente sono , e lo sanno perchè fanno scena muta ,altrimenti avrebbero da puntualizzare e da rettificare come sempre fanno quando cercano di parare il colpo e di confondere il cittadino