Home Cronaca Lodi. Truffe, identificato il finto avvocato

Lodi. Truffe, identificato il finto avvocato

157
0

Lodi – E’ stato identificato il 27 gennaio mattina uno degli autori della truffa del finto avvocato ai danni di anziani, che negli ultimi mesi ha imperversato in città e in provincia. Un modus operandi che sta flagellando un po’ tutto il Nord Italia: da un “call center” nel Napoletano vengono contattate le potenziali vittime, viene comunicato loro che il figlio o un parente ha provocato un incidente d’auto e che per questo ora si trova nei guai ed occorrono dei soldi per liberarlo. Se la vittima abbocca il finto avvocato, cioè il complice sul territorio che si trova già sotto casa, bussa alla porta per il ritiro della somma.

Questa volta però una signora residente in Viale Italia ha capito che poteva trattarsi di una truffa, quindi ha allertato il 113. Gli agenti giunti in zona sono riusciti ad individuare una Nissan Micra a noleggio con a bordo un uomo sospetto. E avevano ragione: si trattava di C.E., 38enne napoletano con precedenti specifici. L’uomo è stato quindi condotto in questura dove ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato denunciato per tentata truffa. Ha riferito inoltre di aver messo a segno una truffa a Pavia il giorno prima. I 400 euro portati via alla vittima sono stati ritrovati in un giubbotto nella stanza dell’albergo a Binasco, dove il napoletano risiede.

Sempre il 27 gennaio sono almeno cinque le persone anziane che sono state contattate fra via Biancardi e Viale Italia. Solo in un caso la vittima aveva già preparato il denaro per la consegna: per fortuna però grazie all’intervento di una vicina di casa, la stessa che ha allertato il 113, la truffa è svanita e nel frattempo la Polizia aveva già fermato C.E.

Le indagini proseguono.