Lodigiano

Lodi. Presentata coalizione e candidato del centrodestra. Casanova: «Condividerò questa mia passione, in mezzo alla gente. Lodi merita un futuro di sviluppo»

Sara casanova sindaco

Al centro la candidata del centrodestra Sara Casanova


Lodi – E’ stata presentata ufficialmente oggi pomeriggio la coalizione di centrodestra e il candidato sindaco Sara Casanova, per la corsa alla guida della città commissariata a maggio 2016. All’incontro erano presenti gli esponenti della Lega Nord, Alberto Segalini, Pietro Foroni e Claudio Bariselli, i rappresentanti di Forza Italia, Claudio Pedrazzini e Oscar Fondi, quelli di Fratelli d’Iatlia Paola Frassinetti e Vito Colangelo, per Alleanza Lodigiana, Vittorio Sala e per il partito dei Pensionati, Domenico Ossino.

Sara Casanova
«E’ un giorno molto importante – ha esordito Segalini – in cui presentiamo una candidatura di un centrodestra unito, una coesione a cui siamo arrivati con un percorso condiviso per togliere la città al centrosinistra. Sara Casanova è un candidato che riuscirà a fortificare ulteriormente questa alleanza in cui tutti stanno dando un contributo per governare Lodi dopo anni di disastri. Una coalizione che presentiamo nella sua quasi totale interezza, salvo la lista civica di Giuliana Cominetti con cui stringemmo già l’alleanza del 2013, che probabilmente rappresenterà un ulteriore allargamento della coalizione».

Sara Casanova
«Una colazione che parte unita, un segnale forte, ma con la capacità di aggregare altre forze. Al timone c’è una giovane donne, un volto nuovo ma con un’esperienza politica. Sarà una campagna in cui non vi sono interessi personali, ma solo quelli per la città e con tanta voglia di fare. Da parte nostra c’è la volontà di dare spazio a tutti coloro che vorranno essere coinvolti», ha detto Pedrazzini. «In una coalizione che lavora coesa bisogna saper aspettare, sacrificare le proprie legittime aspirazioni per il comune interesse della comunità. Poi gli spazi ci sono per tutti».

Sara Casanova
Paola Frassinetti: «In tre capoluoghi lombardi il centrodestra è unito. Vincere a Lodi è molto importante, è un’occasione di riportare in vita una città penalizzata del centrosinistra. Si tratta di una battaglia di libertà».

«Con Sara Casanova avremo un volto pulito per la città, una “casa nuova” per il Broletto», ha affermato Vittorio Sala

«Una donna giovane, una professionista, che sarà capace di riprendere una città a briglie sciolte. Sono certo che questa coalizione porterà ad un risultato pieno», ha sottolineato Domenico Ossino.

Sara Casanova
La parola infine è passata a Sara Casanova: «Ho deciso di accettare la candidatura perché credo fermamente che Lodi meriti un futuro di sviluppo, sono troppe le potenzialità inespresse di questa nostra città. Serve una visione a lungo termine, che attraverso progetti di ampio respiro, fattibili e concreti la tolgano da questa nebbia in cui è stata avvolta. Senza per questo trascurare l’ordinaria manutenzione del bene comune. Troppo spesso, infatti, si è intesa la cosa pubblica come proprietà privata».

«La sfida più ardua, ma che non mi spaventa e anzi mi appassiona, è quella di ripartire con nuovo slancio ed in maniera più – passatemi il termine – genuina, con l’entusiasmo che mi contraddistingue, pronta ad ascoltare tutti, convinta che insieme riusciremo a ribellarci ad un sistema che ha fallito. Abbiamo in serbo grandi novità, e attraverso la partecipazione diretta di numerosi cittadini che mi hanno già contattato privatamente, stiamo attivando diverse idee ed iniziative di ascolto. Chi mi conosce e chi mi conoscerà, capirà che sono di poche parole, e più incline a fare i fatti. Condividerò questa mia passione, in mezzo alla gente, con tutti quelli che crederanno in questa sfida che mi e ci attende».


Sara casanova sindaco


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);