Lodigiano

Lodi. Opere pubbliche e viabilità, la programmazione dei prossimi mesi

Un asse strategico della viabilità cittadina, rivisitato e riqualificato alla luce delle previsioni contenute nel Piano Urbano della Mobilità, il documento in vigore dal 2009 che disegna la tematica della mobilità a Lodi collegandola allo sviluppo urbanistico della città.

Gli Assessori alla viabilità Alberto Tarchini e ai Lavori pubblici Claudia Rizzi inquadrano alla luce del documento programmatorio i tre importanti interventi di riqualificazione che ripartiranno dalla primavera del prossimo anno e riguardano le rotonde di Largo Marinai d’Italia, di via Tiziano Zalli – via S. Colombano e di via S. Angelo, oggetto di una specifica attenzione gli scorsi giorni nel corso di una riunione tecnico-operativa in Comune.

“Abbiamo optato – esordisce Tarchini – per una soluzione che ci consenta di lavorare nei mesi in cui le scuole sono chiuse. A partire dunque dalla settimana delle vacanze pasquali a fine aprile 2019, apriremo il primo dei tre cantieri delle ‘rotonde’ in Largo Marinai d’Italia. Sarà quello con impatto minore, in quanto è un intervento collaterale e solo temporaneo, funzionale all’ottimale gestione dei due successivi. Si tratta di una sagomatura migliore dell’area, che ci consentirà di procedere poi con la riqualificazione dell’incrocio tra le vie Zalli-S. Colombano e Salvo D’Acquisto, senz’altro più impegnativo.

“Contemporaneamente a queste opere – dichiara Rizzi – dalla prima settimana di maggio, sempre compatibilmente con le condizioni meteo, verrà dato avvio anche alle asfaltature delle vie a completamento del secondo lotto del Piano asfalti 2018, che proseguiranno sino al termine dei lavori. Entro la prima settimana di giugno prevediamo l’avvio del cantiere di via Zalli”.

L’ultima riqualificazione prevista riguarda infine la rotatoria di via S. Angelo, snodo cruciale sia per la viabilità sia per la pedonalità e ciclabilità, in quanto ogni giorno migliaia di ragazzi dei plessi scolastici di via Papa Giovanni XXIII vi transitano nel percorso che conduce alla Stazione ferroviaria e al Centro città attraverso i sottopassi di viale Pavia.

Le tre opere di riqualificazione sono già finanziate sull’esercizio di bilancio 2018.

“Nel caso di Largo Marinai d’Italia la cifra stanziata è di circa 20.000 euro – conclude Rizzi – e la ditta verrà individuata entro fine anno, mentre per la rotatoria di via S. Angelo l’intervento previsto ammonta a circa 225.000 euro. Diverso invece il caso della riqualificazione di via Zalli-S.Colombano, il cui finanziamento rientra nella quota dei fondi regionali messi a disposizione dal “Patto per la Lombardia” e vale nel caso specifico circa 150.000 euro”.

Traffico più fluido, sicurezza e vivibilità dell’intera zona sono gli obiettivi dell’Amministrazione comunale.

“Gli interventi – conclude Tarchini – consentiranno una miglior fluidificazione e una maggior efficienza nella gestione del traffico in una zona ad alta intensità di passaggi, sia per i due ingressi in città dalla Faustina e da viale Europa, sia per la presenza degli Istituti scolastici. Garantire sicurezza e miglior vivibilità a pedoni, ciclisti e autoveicoli è il nostro obiettivo prioritario, che si inserisce anche in una prospettiva di dinamica evolutiva dello sviluppo urbanistico in quell’area della città”.


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);