Cronaca

Lodi. Inseguimento lungo la via Emilia, padre e figlio in manette

I Carabinieri di Tavazzano hanno arrestato due rumeni pluripregiudicati C. S. 53 anni, e suo figlio C.S. 28 anni, domiciliati presso un campo nomadi di Milano, responsabili di furto aggravato ai danni dell’Ipermercato LIDL di Lodi.

I militari, durante un servizio di controllo del territorio appositamente finalizzato alla prevenzione dei reati predatori, sono stati allertati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Lodi, di un tentativo di intrusione in atto presso il supermercato Lidl, segnalato da alcuni passanti. I Carabinieri hanno sorpreso i due mentre sono erano intenti a forzare una porta d’ingresso laterale della struttura: alla vista della pattuglia sono saliti a bordo di un monovolume tentando una disperata fuga lungo la S.S. 9 “Emilia”, immediatamente tallonati dai militari, che all’altezza dell’abitato di Sordio, sono riusciti a bloccare definitivamente i fuggitivi, resistendo fra l’altro a numerosi tentativi di speronamento per sottrarsi al controllo dei Carabinieri.

La perquisizione personale e veicolare ha permesso di rinvenire dodici bancali di legno, del valore di cento euro, asportati dal cortile del supermercato, nonché chiavi e grimaldelli alterati, sottoposti a sequestro.

I soggetti quindi sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale e trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale di Lodi. Nel pomeriggio odierno l’operato dei Carabinieri è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha ristretto i due agli arresti domiciliari.


Casanova Sindaco


Commenta con Facebook
Condividi:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest


There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

@import url(https://fonts.googleapis.com/css?family=Montserrat:400,700);