Home Attualità Lodi. Grande successo per la serata hockey dedicata a Giagnoni

Lodi. Grande successo per la serata hockey dedicata a Giagnoni

45
0

hockey torneo christian

Serata di gala sabato sera al Palacastellotti. L’evento benefico “Insieme per Christian” organizzato dall’ex giocatore dell’Amatori Luca Giaroni e da un gruppo di tifosi ha superato ogni aspettativa di gradimento, grazie alla presenza di una trentina di campioni dell’hockey italiano e mondiale che hanno dato vita ad un evento davvero unico.

La manifestazione era stata creata per ottenere fondi in favore della SMOM e di Christian Giagnoni, lo sfortunato ex capitano del Prato che a causa di un incidente ora è costretto ad utilizzare una sedia a rotelle.

Durante la serata sono stati raccolti 4.500 €, donati al ragazzo toscano, che in compagnia della sua “tutor” Caterina Galli, ha trascorso a Lodi una tre giorni davvero ricca di emozione e divertimento.

La serata è stata inaugurata dalla partita degli Under 10 di Amatori e Prato, è continuata poi con la sfilata di tutti i protagonisti, accompagnati in pista dai piccoli atleti. I giocatori presenti sono giunti da ogni parte d’Italia: i più acclamati Bresciani e Juan Oviedo, oltre ai fratelli Bertolucci e Tataranni. Grande l’applauso per Alberto Losi, che ufficialmente sospende l’attività e vola in Cina per lavoro.

Hanno destato curiosità i due neo giallorossi Brusa e De Rinaldis, ma di questo parliamo nell’apposito articolo.

La serata è stata coinvolgente ed in tre ore si sono visti in pista sei rigoristi sorteggiati tra il pubblico, che hanno sfidato in un testa a testa Oviedo, Losi e Barozzi; hanno sfilato poi le ragazze del pattinaggio con due balletti, mentre non è mancato l’agonismo e lo spettacolo tra le tre squadre che si sono sfidate in pista. Hanno vinto gli azzurri, con i fratelli Bertolucci, Bresciani e Rossetti, un quartetto che ha ricordato a molti l’Amatori di venti anni fa. Ma il risultato sportivo non conta, ciò che più ha brillato è stata l’incredibile umanità dell’evento, la cordialità ed un’organizzazione da brivido, dove nulla è stato lasciato al caso, dalle “foto con i campioni” ai panini, dai gadget offerti anche dalla Meneghini Hockey System, ad una piccola mostra fotografica della Nazionale Italiana. Il buffet finale ha regalato ancora momenti di convivialità che raramente vengono vissuti ai bordi di una pista: alla festa hanno infatti partecipato tifosi provenienti da Viareggio, Valdagno, Bassano, Prato, Forte dei marmi, Novara, Sarzana: mai è accaduta una cosa simile nel mondo dell’hockey. Se non è la svolta per il futuro, sicuramente è stato un passo avanti per migliorare un mondo piccolo, un po’ chiuso, ma che quando esterna il suo lato migliore, mostra un cuore grande così.