Home Attualità Lodi. Casartigiani assegna il ‘Geppetto d’oro’ ad Ariano Magli, testimone dell’eccellenza artigiana

Lodi. Casartigiani assegna il ‘Geppetto d’oro’ ad Ariano Magli, testimone dell’eccellenza artigiana

72
0

Il ‘Geppetto d’oro’, simbolo della massima espressione dell’arte e del mestiere artigianale per la CASARTIGIANI è stato attribuito oggi, ad Ariano Magli, nell’ambito di una cerimonia che si è  presso la sede dell’Associazione.

“Questo riconoscimento – ha spiegato il presidente di Casartigiani Lombardia, Mario Bettini, è stato fortemente promosso e voluto dal nostro Presidente Nazionale Giacomo Basso, trovando in noi piena approvazione. Si tratta infatti di una giusta legittimazione per chi da oltre 40 anni, anche a livello confederale, svolge un ruolo di primo piano. E il Geppetto d’oro è il massimo e più ambito riconoscimento che Casartigiani assegna, ogni anno, alle personalità distintesi per coraggio, dignità e fedeltà ai valori artigiani non solo a livello locale, ma anche nazionale”.

Alla cerimonia erano presenti il presidente dell’Unione, Angelo Carelli, il Segretario Mauro Sangalli, il Direttore amministrativo di Laus Union Dati, Maurizio Gusmaroli e l’assistente alla direzione dell’Unione, Noris Blanchetti. Oltremodo emozionata la moglie di Magli, Gianna Marzagalli, alla quale con un omaggio floreale è stata riconosciuto l’importante ruolo di condivisione dei vari momenti di crescita dell’azienda: dalle difficoltà ai brillanti successi professionali.

Significative le battute del Presidente Carelli, che ha invitato a considerare quello di Magli un successo dell’intera categoria artigiana dedicandolo a chi, ogni giorno, mette tutto se stesso nello svolgimento di un’attività il cui valore si coglie ancora nell’attenzione ai dettagli.

“Siamo orgogliosi per questa attestazione di stima – ha commentato – perché ancora una volta conferma come la nostra politica dei piccoli passi, ispirata all’impegno quotidiano senza grandi clamori, sia di fatto premiante anche a livello nazionale.”

Un messaggio di incoraggiamento, rivolto soprattutto ai giovani, è arrivato anche dal Segretario Sangalli, che ha colto l’occasione per ribadire come, in momenti come questo, “abbiamo un grande bisogno di modelli da seguire e di sapere che, con sacrificio, perserveranza ed impegno è ancora possibile ottenere soddisfazioni importanti e risultati, anche se non nell’immediato. Un invito – ha chiosato – che vorrei cogliessero soprattutto i giovani, perché guardare al passato può permetterci di capire che in termini di professionalità, impegno, attenzione e amore per il proprio mestiere nulla è cambiato. Anzi, occorre semmai rinnovare questi valori, oggi più che mai.”