Home Territorio Lodigiano Lodi, bando prefettura. Santanchè: «Sistema d’accoglienza che penalizza in primis immigrati regolari»

Lodi, bando prefettura. Santanchè: «Sistema d’accoglienza che penalizza in primis immigrati regolari»

23
0

Lodi – «Apprendo che la Prefettura di Lodi ha pubblicato un bando a inizio anno, per ben 11 milioni di euro, per l’accoglienza di un migliaio di migranti, presunti profughi. La convenzione è prevista con avvio il 1° di marzo.

Si tratta dell’ennesimo bando milionario che anche nella Provincia di Lodi va in favore di un sistema di accoglienza che penalizza in primis tutti quegli immigrati regolari che vengono in Italia rispettando la Legge, oltre ad essere una beffa per i tanti italiani in difficoltà.

Si aggiunga poi il costo sociale che rappresenta questo “sistema accoglienza” frutto di politiche sull’immigrazione scellerate, che hanno favorito il business di talune associazioni o cooperative: è ovvio che rispetto alla piccola percentuale di persone alle quali viene riconosciuto lo status di rifugiato, per tutti gli altri – dopo un lunghissimo periodo di “limbo” – il destino è quello di disperdersi sul territorio, consegnandoli di fatto alla criminalità.

Una situazione che trova conferma anche nel Lodigiano, dove molti richiedenti asilo in questi anni si sono resi protagonisti di furti, rapine, aggressioni, spaccio e nel migliore dei casi finiti nel racket dell’accattonaggio o dei venditori abusivi.

Questa situazione deve necessariamente cambiare. Proprio per questo, come candidata del territorio al Senato della Repubblica, e come Fratelli d’Italia, una volta al governo lavorerò per il blocco dell’immigrazione clandestina e per l’espulsione immediata degli stranieri che delinquono». Così interviene Daniela Santanchè in merito al nuovo bando della Prefettura.